L'omicidio di Enzo Fragalà, giudizio immediato per i 6 imputati

Il gip ha accolto la richiesta della Procura. Gli arresti erano scattati lo scorso 15 marzo, a sette anni dall’omicidio del penalista catanese, grazie alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Francesco Chiarello

Il processo per i presunti assassini di Enzo Fragalà inizierà il 17 luglio, davanti alla prima sezione della Corte d’Assise. L'avvocato fu ucciso a bastonate, sotto al suo studio di via Turrisi, il 23 febbraio del 2010. Il gip Gioacchino Scaduto ha accolto la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla Procura. Francesco Arcuri, Antonino Abbate, Salvatore Ingrassia, Antonino Siragusa, Paolo Cocco, Francesco Castronovo hanno adesso 15 giorni per chiedere di essere eventualmente processati con un rito alternativo.

Gli arresti erano scattati lo scorso 15 marzo, a sette anni dall’omicidio del penalista catanese, grazie alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Francesco Chiarello, che ha raccontato ai pm di aver assistito alla fase organizzativa del delitto. L’ordine, secondo quanto emerso nelle intercettazioni, arrivava dal carcere. Due dei fratelli Di Giacomo, boss del mandamento di Porta Nuova, avevano parlato della lezione che si “meritava” Fragalà, colpevole di prospettare ai suoi assistiti la via della collaborazione con la giustizia.

Dalle dichiarazioni di Chiarello è emersa con prepotenza la figura di Francesco Arcuri. Sarebbe stato lui a pianificare la spedizione punitiva, senza tuttavia partecipare di persona. Abbate avrebbe preso parte all'agguato e si sarebbe occupato di individuare inizialmente la vittima, "coprendo" gli aggressori. Alla fase organizzativa avrebbero dato una mano anche Ingrassia e Siragusa. La mazza usata per uccidere Fragalà sarebbe stata trasportata da Cocco, killer materiale insieme a Castronovo. Le accuse di Chiarello sono state rafforzate da parecchi riscontri. In particolare Paolo Cocco è stato intercettato mentre confessava alla moglie l'omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento