Coppia di senzatetto occupa la grotta di Villa Trabia

Lui pugliese, lei sarda, vivono da due mesi in un anfratto nei pressi del ponte su via Mattarella. La polizia municipale, che ha provveduto all'identificazione, è ancora in attesa dell'autorizzazione di sgombero da parte del Comune

La grotta occupata dai senzatetto

Una spelonca che diventa casa. Ormai da due mesi una coppia di senzatetto ha occupato la piccola grotta di via Mattarella, nei pressi del ponte di Villa Trabia. Ne hanno fatto un’abitazione rupestre nel centro residenziale di Palermo. Si sono chiusi dentro con tanto di catena stretta al cancello che separa la grotta dal passaggio pedonale. Per non essere visti hanno, perfino, ricoperto l’inferriata con finte siepi e un incannucciato. All’interno, poi, si sono arrangiati con qualche sedia, un tavolino, coperte e poco altro.

La coppia – lui 35 anni, pugliese, lei quarantenne sarda – è già nota alla polizia municipale, che ha provveduto all’identificazione ed è ancora in attesa dell’autorizzazione di sgombero da parte del Comune. “Abbiamo scritto al settore Servizi socio assistenziali, preposto ad attuare le procedure per gli sgomberi – dice a PalermoToday il commissario Settimo Albanese – ma ancora non abbiamo ricevuto risposta. Il nostro compito è questo: facciamo gli accertamenti del caso, informiamo gli uffici preposti e quando ci autorizzano interveniamo tempestivamente”.

Dagli uffici dell’assessorato alle Attività sociali, intanto, ci dicono di aver segnalato il fatto ai servizi competenti e che interverranno non prima di aver trovato una sistemazione dignitosa per i senzatetto. In effetti, basta sbirciare oltre il cancello per accorgersi che quello occupato dalla coppia tutto sembra fuorché un posto dove vivere. Giacigli tra la sporcizia, rifiuti ovunque e condizioni igieniche precarie. Una stamberga nel salotto della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento