Gangi, online il nuovo sito del Comune: "Presto anche l'app"

Ospita una sezione dedicata al cittadino e una al turista. Ampio spazio anche alle associazioni e agli enti operosi nella comunità. Il sindaco Migliazzo: "Un passo avanti nel percorso di rinnovamento digitale"

E' online da oggi il nuovo sito del Comune di Gangi con un restyling totale, una sezione dedicata al cittadino e una al turista. Le attività culturali e la bellezza del paese sono dunque al centro dell’agenda di governo della Giunta Migliazzo, ma ampio spazio è dedicato anche alle associazioni e agli enti operosi nella comunità. Inoltre è possibile accedere facilmente agli avvisi di bandi di gara e di servizio civile. Alla sezione Amministrazione trasparente tutti gli atti approvati dalla Giunta e una particolare attenzione alla sezione Albo Pretorio, Autocertificazioni telematiche e modulistica online. 

Insieme al lancio del nuovo sito anche la possibilità di scaricare un’app (disponibile in tempi brevi per gli smartphone con tecnologia Android, dopo qualche giorno per la tecnologia iOS) che permetterà ai cittadini di essere prontamente avvisati su nuove comunicazioni, di fare segnalazioni e vivere l’attività amministrativa in maniera immediata. “E’ un passo avanti nel percorso di rinnovamento digitale del Comune – afferma il sindaco Francesco Migliazzo – , c’è ancora tanto da fare ma la strada è quella giusta per rendere il Comune la casa dell’innovazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento