Nigeriano colpito con un cric a Bagheria, denunciato l'aggressore

L'episodio si è consumato nei pressi della gelateria "Anni 20". La polizia ha identificato un pregiudicato bagherese 25enne. L'aggressione sarebbe scattata per futili motivi

Via Mattarella a Bagheria

Colpito con un cric per futili motivi, in via Bernardo Mattarella, a Bagheria. La vittima è un nigeriano di 30 anni. L'uomo è stato aggredito ieri sera nei pressi della gelateria 'Anni 20' da un pregiudicato bagherese di 25 anni. L'aggressore è stato identificato e denunciato. "Calmati fratello", avrebbe detto la vittima. I poliziotti del commissariato di Bagheria sono intervenuti, ascoltando diversi testimoni e hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza. La vittima è stata medicata in ospedale e ha una prognosi di 10 giorni.

A raccontare quello che è successo è stato Leonardo Fricano, psicoterapeuta, che si è sfogato su Facebook: "Si è consumata una violenta aggressione ad un mio amico e ragazzo di colore. L'aggressione è stata voluta da parte di un gruppo di persone che si sono scaraventate su Federico colpendolo in testa con un cric. La persona ferita è un ragazzo che conosco bene ed è una gran brava persona che lavora, educata e che non farebbe mai male a nessuno".

Per Fricano "il giovane era stato seguito dalla comunità di Sant'Antonio a Bagheria che lo ha sostenuto fin da quando è arrivato trovandogli anche un lavoro. Fa dispiacere come la cattiveria spinga come bestie un gruppo di persone ad accanirsi contro un solo ragazzo. Queste persone si devono vergognare per la loro viltà, non si fa così contro una persona inerme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

Torna su
PalermoToday è in caricamento