Nigeriano colpito con un cric, arrestato bagherese: "Discriminazione razziale"

La lite davanti alla gelateria Anni 20 dello scorso 31 agosto, ai domiciliari un pregiudicato di 25 anni. La Procura: "Persona pericolosa, ha offeso la vittima per il colore della sua pelle invitandola a tornare nel proprio Paese"

La gelateria Anni 20 in via Mattarella a Bagheria

Colpì un nigeriano con un cric. Per la Procura avrebbe agito per finalità dettate dalla discriminazione razziale: con questa accusa Giuseppe D'Amore, bagherese di 25 anni, è finito ai domiciliari. I fatti risalgono al 31 agosto quando D'Amore incontrò il nigeriano, Fredrick Omonzokpia, 30 anni, davanti alla gelateria Anni 20 "offendendolo a causa del colore della sua pelle e invitandolo a tornare al proprio Paese d'origine", spiegano dalla Procura.

Bagheria, nigeriano preso a colpi di cric

Tra i due è nata una violenta colluttazione alla quale ha assistito una folla di curiosi. Nel corso della lite sono intervenuti anche alcuni giovani per calmare gli animi. Il nigeriano ha scaraventato a terra uno di loro per poi darsi alla fuga. "A quel punto - dicono dalla Procura - D'Amore si è armato di cric, rincorrendo il trentenne, seguito da un nutrito gruppo di persone. Una volta raggiunto lo ha colpito al volto, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 10 giorni".

Le indagini hanno preso avvio dopo le dichiarazioni di un amico di Omonzokpia che era sul posto. Lui stesso ha rivelato che Fredrick era stato insultato e provocato per motivi razziali. In seguito sia la vittima che altri testimoni hanno raccontato come sono andate le cose. Quindi la polizia ha acquisito i filmati estrapolati dai sistemi di videosorveglianza della zona. Ultimate le indagini la Procura della Repubblica di Termini ha chiesto e ottenuto l'arresto di D'Amore sottolineando la sua pericolosità: "Si tratta - si legge - di una persona già sottoposta per altri fatti ad altre misure cautelari".

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

  • Monreale, si allontana da casa per bruciare le sterpaglie: pensionato trovato morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento