"Non c'è stata aggressione", assolto lo chef Natale Giunta

Lo chef è stato assolto dall'accusa di avere malmenato ed insultato un suo cliente, l'avvocato Roberto Indovina, dopo un black out alla cena di nozze al Charleston. I testimoni portati in aula dal suo avvocato hanno escluso di aver assistito ad atti di violenza

Lo chef Natale Giunta è stato assolto dall’accusa di avere malmenato ed insultato un suo cliente, l’avvocato Roberto Indovina. Lo ha deciso il giudice di pace. Secondo il racconto dell'avvocato, lo chef, alla richiesta di spiegazioni sul black out lo avrebbe insultato e spinto.

Il legale di Giunta, l’avvocato Stefano Santoro, ha prodotto in aula diverse testimonianze di persone presenti al momento della presunta aggressione. I testimoni portati in aula dall’avvocato di Giunta hanno riferito di non aver udito insulti e hanno escluso di aver assistito ad atti di violenza.

Giunta, famoso per aver partecipato a diverse edizioni de "La prova del cuoco", trasmissione culinaria condotta da Antonella Clerici, è balzato alle cronache quest'inverno per aver denunciato gli esattori del pizzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

Torna su
PalermoToday è in caricamento