Imbrattato murales dedicato a Francesca Morvillo, parolacce e disegni con vernice nera

L'opera trova nella piazza che sarà intitolata proprio alla moglie del giudice Falcone, anche lei vittima della strage di Capaci del 1992, nel quartiere Sant'Alberto, a Trapani

Il murales imbrattato

A pochi giorni dall'anniversario della strage di Capaci, un oltraggio alla memoria della moglie di Giovanni Falcone, uccisa con il marito e con gli uomini della scorta in quel tragico 23 maggio del 1992. A Trapani un murales dedicato a Francesca Morvillo è stato imbrattato con della vernice nera.

Anniversario strage di Capaci, oltre 70 mila studenti pronti a invadere Palermo

"Qualche vigliacco ha sfregiato il volto della giudice Francesca Morvillo", denuncia il giornalista Pino Maniaci sulla sua pagina Facebook, mostrando il ciò che resta del lavoro realizzato dall'artista Alessandro Gandolfo su richiesta dei cittadini e dell'amministrazione, e che doveva ancora essere ultimato. Nel post Maniaci continua: "'Picciotti virite che sto murales è da finire... don't touch please', aveva scritto l'autore ma questo non è servito a fermare le intenzioni di qualche vigliacco che ha sfregiato il volto della Giudice, lasciando poi la sua risposta: 'ops'. Uno scherno, un oltraggio alla memoria proprio a pochi giorni dall'anniversario della Strage di Capaci. Questa piazza sarà intitolata a Francesca che per gli abitanti rappresenta il 'simbolo delle mamme del quartiere'. Siamo certi che il murales tornerà più bello di prima, perché l'idiota che lo ha vandalizzato non deve averla vinta. Anzi, non vediamo l'ora di ricambiare il 'suca'".

murales francesca morvillo-2

"Dicevano che la mafia non esisteva...", Giovanni Falcone nel ricordo della sorella Maria | Video

Il murales si trova nella piazza che sarà intitolata a Francesca Morvillo, nel quartiere Sant'Alberto, a Trapani. Alla presentazione ufficiale saranno presenti i rappresentanti dell'amministrazione comunale e Alfredo Morvillo, fratello di Francesca e attuale procuratore capo di Trapani.

Morvillo: "Per l'attentato all'Addaura, Giovanni tradito da organi istituzionali"

"Questo ennesimo gesto di provocazione dovrebbe sortire rabbia,  in realtà, messo da parte l’istinto umano, mi fa riflettere e pensare che in questo quartiere questi due codardi hanno proprio paura - commenta Maria Laura Lombardo, dirigente dell'istituto Pertini di Trapani -. Se le armi che usano sono quelle di sfregiare lo sguardo di una donna morta per amore è evidente che sono solo dei vigliacchi, privi di strumenti culturali e di intelligenza che non hanno mai avuto la gioia di sperimentare un sentimento. Se la scritta sul muro su cui realizzeremo il murales per rendere bella quella piazza vuole fermare la scuola Pertini nel suo tentativo di educare, istruire e formare alla cultura dell’antimafia debbono rassegnarsi perché noi non molliamo. Non abbiamo nessuna intenzione di lasciare questo quartiere al degrado voluto da questi balordi. Le anime di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e della sua scorta vivono dentro di noi che continueremo non solo a ricordarne la memoria ma ad essere cellule vive affinché il loro sacrificio per lo Stato non sia vano.
La piazza dell’ex rione palme sarà intitolata a Francesca Morvillo perché appartiene a noi cittadini della città di Trapani onesta che il 23 e 24 maggio saranno presenti per celebrare e testimoniare gli eroi di umanità".

(Fonte Today.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento