Bandita, sgomberata la tendopoli: momenti di tensione, scattano 7 multe

Il personale del Nucleo organizzativo di polizia ambientale e della polizia di Stato ha proceduto è intervenuto nella spiaggia di via Messina Marine per liberare l'area dai camper

Nervi tesi durante lo sgombero della tendopoli ormai diventata caratteristica alla Bandita. Il personale del Nucleo organizzativo di polizia ambientale e della polizia di Stato ha proceduto ieri a liberare da tende e camper la spiaggia di via Messina Marine. Sette i verbali amministrativi elevati, cinque per l’installazione di tende e due per sosta vietata.

“L’area di suolo demaniale marittimo occupata dalle tendopoli - spiegano dalla capitaneria di porto - risulta molto vasta e difficile da controllare. Durante gli accertamenti si sono verificati alcuni momenti di tensione da parte degli occupanti prontamente rientrati grazie all’ottima capacità comunicativa e professionale del personale impiegato”.

Una volta liberata la spiaggia dai suoi occupanti sono intervenute le squadre della Rap, la società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti in città, che hanno proceduto con la bonifica dell’intera zona in maniera tale da poterla restituire alla libera fruizione di tutti i cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Incidente a Terrasini, scontro auto-moto: morto 38enne, grave una donna

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

Torna su
PalermoToday è in caricamento