Tassista abusivo 74enne vede i vigili e scappa con i turisti: poi li scarica in via Danisinni

Sequestrata la sua Opel Agila. L'uomo, dopo la fuga, è stato raggiunto a Borgo Nuovo. Adesso toccherà al Prefetto, una volta esaminato il caso, decidere se confiscare il mezzo e l'entità della sanzione per l'esercizio abusivo della professione (da 1.816 a 7.264 euro)

Avrebbe dovuto portarli sul suo taxi (abusivo) alla Cappella Palatina ma quando si è accorto di essere finito nel mirino della polizia municipale è scappato e ha scaricato un gruppo di turisti in via Danisinni. Gli agenti del Nucleo vigilanza e trasporto pubblico hanno bloccato un 74enne al quale è stata sequestrata un'Opel Agila e ritirata la patente. Adesso toccherà al Prefetto, una volta esaminato il caso, decidere se confiscare il mezzo e l'entità della sanzione per l'esercizio abusivo della professione (da 1.816 a 7.264 euro).

L'intervento è stato eseguito durante un servizio di controllo del territorio della polizia municipale nelle zone maggiormente frequentate dai turisti. "Gli agenti hanno individuato un 31enne - spiegano dal comando di via Dogali - già sanzionato in passato per l'attività abusiva. Sia il 31enne, alla guida di una Fiat Panda, e un 74enne al volante di una Opel Agila, stavano trasportando insieme un gruppo di turisti ai quali avevano proposto un giro fra i monumenti della città e al duomo di Monreale".

Le due auto sono state intercettate in via Cappuccini. "Il conducente della Panda si è fermato - proseguono dalla polizia municipale - mentre il 74enne alla guida dell'Agila si è dato alla fuga con i turisti a bordo. Questi, ancora visibilmente scossi, si sono presentati poco dopo agli agenti riferendo che il sedicente tassista li aveva fatti scendere in via Danisinni per poi allontanarsi". I vigili hanno quindi sanzionato il 31enne per l'attività abusiva e la mancata revisione del mezzo, procedendo poi al ritiro della patente e al sequestro del mezzo.

L'altro tassista abusivo, quello che guidava l'Opel Agila, è stato individuato nella zona di Borgo Nuovo. Anche per lui sequestro dell'auto e ritiro della patente, in attesa che il Prefetto si esprima sul caso. Con questa operazione, ricostruiscono dalla polizia municipale, sono in tutto nove i tassisti abusivi individuati dagli agenti e altrettante le auto sequestrate. L'auto preferita per tale attività - si legge in una nota - risulta di gran lunga la Fiat Multipla (ne sono state sequestrate cinque), seguita da Volkswagen Touran, Opel Zafira, Fiat  Panda e Opel Agila.

"Chi si improvvisa tassista, oltre che danneggiare la categoria e gli operatori che rispettano la legalità, lede l'immagine della nostra città agli occhi dei turisti. Abbiamo intensificato i controlli - ha dichiarato il comandante della polizia municipale Gabriele Marchese - soprattutto nelle giornate di arrivo delle navi da crociera e nelle aree sedi di monumenti. Chi pensa di inventarsi questa attività sappia che corre il rischio di perdere l'auto perché gli sarà confiscata".

Intanto domenica mattina, in occasione della chiusura del parco della Favorita per la manifestazione “La domenica Favorita”, gli agenti del Nucleo vigilanza e trasporto pubblico hanno notificato tre ordini di allontanamento ad altrettanti posteggiatori abusivi. Due di questi, un 43enne ed un 64enne, esercitavano nel parcheggio che si trova accanto alla piscina comunale mentre l’altro, un 24enne, nel parcheggio dello stadio delle Palme. Gli ordini di allontanamento sono scattati perché agivano nelle vicinanze della fermata dei bus urbani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento