Vigili in campo per le fasce deboli, al via "Liberi": è guerra al parcheggio selvaggio

Multe in arrivo per chi non rispetta i disabili, le donne con bambini e gli anziani impedendo la normale fruizione degli scivoli, dei marciapiedi, delle fermate bus e dei posti riservati agli invalidi

Da lunedì 5 giugno la polizia municipale dichiara guerra al parcheggio selvaggio: scattano le multe ai mezzi che impediscono la normale fruizione degli scivoli, dei marciapiedi, delle fermate bus e dei posti riservati agli invalidi. Prenderà il via "Liberi", la campagna lanciata dal comando e dall'Associazione siciliana medullolesi spinali per sensibilizzare i cittadini verso le esigenze di mobilità delle fasce deboli, dei diversamente abili, delle donne con bambini e degli anziani.

Gli agenti, insieme ad alcuni rappresentanti diversamente abili dell'associazione, effettueranno un percorso diverso alla settimana in città per individuare ed eliminare le barriere che costringono le persone con disabilità che si muovono in carrozzina, le donne con bambini o gli  anziani, a percorsi alternativi, spesso più lunghi e non privi di ostacoli.

L'obiettivo che si propone l'iniziativa è un cambiamento culturale che concentri l'attenzione di tutti sul rispetto e sui bisogni dell'altro e che permetta alle fasce deboli di beneficiare del bene comune in maniera incondizionata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento