Polizia alla Vucciria e all'Olivella: identificate 210 persone, sequestrati 8 banconi mobili

Movida selvaggia, raffica di controlli nei confronti di automobilisti, persone a piedi e in moto, che erano presenti tra piazza Garraffello, piazza Caracciolo e via Spinuzza. Gli agenti hanno sequestrato cinque veicoli e ritirato altrettante patenti

Massiccio intervento della polizia nella zona della Vucciria e di piazza Olivella. Effettuata una raffica di controlli nei confronti di automobilisti, persone a piedi e in moto, che erano presenti tra piazza Garraffello, piazza Caracciolo e via Spinuzza. Le operazioni sono state coordinate dal personale del commissariato Politeama con l’ausilio di poliziotti della sezione Polstrada, del reparto prevenzione crimine e della divisione di polizia amministrativa e sociale della questura, oltre a vigili, militari della guardia di finanza e personale della Siae.

Complessivamente nel corso dei controlli sono state identificate 210 persone, di cui 20 minorenni, controllati 110 veicoli ed elevate oltre 20 sanzioni per infrazioni al codice della strada con sequestro amministrativo di cinque veicoli. Ritirate cinque patenti di guida (quattro le infrazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica, di cui due con rilevanza penale e una per guida sotto l’effetto di stupefacenti). Nel corso degli interventi, in tre casi, è stato, inoltre, accertato l’uso di stupefacenti, con sequestro della sostanza e segnalazione alla Prefettura dei consumatori, di cui uno minorenne di 18 anni.

"Sempre i poliziotti del commissariato Politeama, stavolta insieme a personale della Rap e dell’Enel - dicono dalla questura - hanno proceduto alla Vucciria al sequestro (a carico di ignoti) di ben 8 banconi mobili per la vendita ambulante di bevande e preparazioni gastronomiche. Sono stati dismessi e posti in sicurezza alcuni punti di 'prelievo' di energia elettrica. E’ stata, inoltre, effettuata la bonifica nelle piazze Garraffello e Caracciolo, di residui di vetro che potevano creare problemi ai cittadini".

"Knockout game" in via Maqueda: 28enne picchiato in strada senza un perché

Complessivamente, nel corso dei controlli svolti nel solo mese di gennaio nelle aree del centro storico, sono state controllate circa 1000 persone, più di 400 veicoli e altri 850 circa attraverso il sistema di lettura automatico delle targhe; contestate poco più di 50 violazioni al codice della strada ed effettuati 7 sequestri di veicoli. Oltre 20 esercizi commerciali sono stati sottoposti a controlli amministrativi, con 12 violazioni riscontrate e sequestrati circa 600 chili di prodotti alimentari. Undici le persone denunciate. Totale delle sanzioni oltre 40.000 euro. Sul fronte del contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti nel centro storico cittadino, solo nell’ultimo mese sono stati effettuati 15 arresti in flagranza e sequestrate ingenti quantità di droga. Quattordici gli arresti per rapina nel centro storico.

Vucciria, medico preso a pugni: "Amo la mia Palermo ma forse andrò via..."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • È giusto precisare che il presidio delle forze dell'ordine c'è ogni giorno, e non dopo quello ch'è successo. bisogna commentare con cognizione di causa...

  • Non capisco, sono del parere che prevenire è meglio che curare, servirebbero più uomini delle forze dell'ordine e tenere sotto scacco questa zona e non solo questa. non si può intervenire soltanto dopo che succede qualcosa.

  • Avatar anonimo di Salvo
    Salvo

    Molto bene.  Quello che non capisco è perché mobilitarsi solo dopo che si verifichino le aggressioni.  In quella zona (e non è l'unica) vige l'anarchia, l'illegalità, e si dovrebbe agire costantemente per riportare l'ordine. 

  • Grande reazione delle forze dell ordine dopo l aggressione subita la scorsa notte da un medico

  • Ottimo. Non fermatevi!

Notizie di oggi

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    "Era ubriaco", Antonio Ingroia bloccato all'aeroporto di Parigi

  • Cronaca

    Il ritardo dell’aereo, lo scalo a Bergamo e il viaggio in pullman: 8 ore per raggiungere Venezia

  • Cronaca

    A maggio un piano straordinario per ripulire la città, si parte dalle periferie

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento