Muore e i suoi organi salvano tre pazienti a Palermo

Eseguito all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani un nuovo prelievo di organi per trapianto. Il donatore è un uomo di 76 anni, deceduto nel reparto di Rianimazione

Muore e i suoi organi salvano tre pazienti palermitani. Eseguito ieri mattina, all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani un nuovo prelievo di organi per trapianto. Il donatore è un uomo di 76 anni, deceduto nel reparto di Rianimazione. Il paziente (D.G. le iniziali) è morto a seguito di un grave trauma cranico e la commissione istituita ad hoc dal direttore di presidio Maria Concetta Martorana ne ha accertato la morte cerebrale. L’intervento di prelievo di fegato e reni è stato effettuato dell’equipe dell’Ismett di Palermo. Gli organi sono stati immediatamente trapiantati su tre pazienti che erano in lista d’attesa a Palermo. Un'attività che nasce dalla collaborazione tra il coordinamento Trapianti dell’Asp trapanese e l’Ismett del capoluogo.

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

  • Sognando la villa con piscina a Mondello, costi e tempi per averne una in giardino

I più letti della settimana

  • "Questo è per lei", pacco sospetto consegnato in spiaggia alla moglie di un carabiniere

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Incidente sulla Palermo-Sciacca, frontale fra due furgoni: grave un quarantenne

  • Turista denuncia sera da incubo alla Vucciria: "Trascinata in auto e palpeggiata"

  • Cantante neomelodico oltraggia Falcone e Borsellino su Rai2: scatta indagine interna

Torna su
PalermoToday è in caricamento