Ex imprenditore trovato morto in casa, giallo a Terrasini: indagano i carabinieri

A lanciare l'allarme è stato un conoscente quando ha visto il cadavere di Mercurio Nepa e l'appartamento a soqquadro. Sul posto oltre ai militari anche la Scientifica, il medico legale e il pm

I carabinieri in via Venezia, a Terrasini

Imprenditore 84enne in pensione trovato morto nella sua abitazione. I carabinieri sono intervenuti questa mattina in un appartamento di via Venezia, a Terrasini, da cui un conoscente ha lanciato l'allarme dopo aver visto la casa a soqquadro e il cadavere di Mercurio Nepa sul letto (e non per terra come appreso in un primo momento). Niente tracce di sangue né chiari segni di violenza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il 118, il medico legale, la Scientifica e il pm di turno.

La vittima è un facoltoso imprenditore vissuto per anni a Detroit. Dopo essere rimasto orfano, a 15 anni aveva raggiunto gli Stati Uniti insieme alla madre. Lì aveva cominciato la sua scalata e nel tempo aveva fatto la sua fortuna commerciando pelli. Poi l'episodio che, come racconta un suo cugino di secondo grado, lo avrebbe convinto a tornare in Sicilia agli inizi degli anni Ottanta. "Qualcuno - racconta a PalermoToday Croce Randazzo - gli ha sparato in testa, alla nuca, ma è sopravvissuto".

Nel 2011 l'ex imprenditore era stato coinvolto in un'inchiesta a suo carico nata dalla denuncia di una sua presunta vittima: gli inquirenti, dopo le indagini eseguite dalla guardia di finanza, avevano ipotizzato che avesse effettuato prestiti a privati e commercianti applicando tassi usurai. Dopo il sequestro di un'ingente cifra e un processo, Mercurio Nepa - conosciuto come "Mike" - era stato però assolto da ogni accusa nel 2015.

Dopo il ritrovamento di questa mattina la strada è stata transennata dai carabinieri per consentire al medico legale di procedere con l'ispezione cadaverica in attesa di ulteriori disposizioni da parte del pm della Procura di Palermo, la dottoressa Luisa Bettiol. Da chiarire perché la casa si trovasse in quelle condizioni, come se qualcuno avesse rovistato ogni stanza e cassetto. Qualcuno ha provato a rapinarlo ed è finita nel peggiore dei modi? Un interrogativo al quale dovranno rispondere i carabinieri della stazione di Terrasini e della compagnia di Carini.

Mercurio non era sposato, non aveva figli e viveva da solo. Ogni tanto, racconta ancora il familiare, qualcuno passava a fargli una visita e gli dava una mano a casa. Come il conoscente, settantenne di Terrasini, che gli preparava da mangiare e che questa mattina lo ha trovato esanime. I carabinieri hanno ascoltato i vicini di casa e qualche conoscente per acquisire ogni informazione che possa rivelarsi utile per accertare in quali circostanze sia morto l'imprenditore 84enne. Il magistrato ha disposto l'autopsia presso l'Istituto di medicina legale del Policlinico per stabilire le cause del decesso.

Aggiornamento delle 16.15 // Aggiunti dettagli sulla dinamica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento