Lacrime e silenzio per il funerale di Giovanni Romano: "Quel messaggio senza risposta di domenica notte"

Nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Villagrazia di Carini, stracolma, l'ultimo saluto al magistrato in servizio alla Procura di Enna che ha perso la vita nell'incidente sulla Palermo-Catania. La moglie: "Mi ha scritto domenica notte ma io mi ero addormentata"

L'ingresso in chiesa della bara

Una chiesa stracolma, gli occhi pieni di lacrime. Strazio, incredulità, disperazione. Così è stato salutato per l'ultima volta il magistrato palermitano Giovanni Romano, 39 anni, morto lunedì mattina in un incidente stradale sulla A19 Palermo-Catania. Un incidente su cui, è notizia di ora, è stata aperta un'inchiesta.

Giovanni Romano: una vita tra toga, famiglia e pallone

Fuori un cielo nero, con nuvole gonfie di pioggia. Dentro dolore e rabbia. La messa funebre, celebrata nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Villagrazia di Carini, è stata segnata da lunghi momenti di silenzio. Una messa struggente. Con le parole del parroco che ha sottolineato durante l'omelia che conosceva Giovanni da sempre: "Un figlio andato via troppo presto". 

Prima del sacerdote però avevano parlato anche i colleghi, un cugino, il fratello minore e la moglie. Che ha letto un messaggio che Giovanni aveva mandato domenica notte. "Non sono riuscita a rispondere perché mi ero addormentata con il bambino - ha raccontato in lacrime -. C'era scitto che era felice perché finalmente stava per trasferirsi a Palermo. Mi ha scritto: 'Io ti amerò per sempre. E tu?'. Io però dormivo e non ho mai risposto". Poi la bara, portata a spalla, è stata accompagnata fuori dalla chiesa e Giovanni è stato salutato per sempre.

Camion travolge auto: morto magistrato palermitano

Il magistrato palermitano era in servizio alla Procura di Enna da più di quattro anni. Sposato, da pochi mesi era diventato papà. Sulla Palermo-Catania si è sbriciolata la vita di un uomo che aveva tante passioni. Oltre alla famiglia, c'erano il calcio e la scrittura. Romano ha trovato la morte mentre stava raggiungendo Caltanissetta, per partecipare a un incontro con il vicepresidente del Csm: un camion ha travolto la sua Volkswagen Tiguan e per lui non c’è stato nulla da fare. Da chiarire se l'airbag dell'auto non sarebbe entrato in funzione dopo il tamponamento da parte del mezzo pesante. Anche su questo aspetto verrà fatta chiarezza nell'inchiesta che è stata appena aperta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • In quel messaggio vi sono tutta la tristezza e l'incredulità per l'evento accaduto.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento