Anziano morto dopo essere stato spinto, condannato ambulante

I fatti risalgono al 2014. Gioacchino Aversa, 63 anni, si avvicinò alla bancarella dell'uomo per acquistare degli auricolari per il telefono cellulare. La contrattazione sul prezzo è ben presto degenerata

Foto archivio

Otto anni di carcere: è la pena decisa dal gup Ettorina Contino per il senegalese Miah Rubel che durante una discussione animata scaraventò a terra Gioacchino Aversa, poi morto in ospedale per una complicazione.

I fatti risalgono al 25 aprile 2014. Aversa, 63 anni, si avvicinò alla bancarella di Rubel in corso Tukory per acquistare degli auricolari per il telefono cellulare. La contrattazione sul prezzo provocò uno scambio di insulti. All'improvviso il venditore diede una spinta al cliente che, cadendo sul marciapiedi, riportò la frattura di un femore. Dieci giorni dopo l'uomo morì a causa di un embolo. Una perizia ha accertato un nesso di casualità tra l'aggressione e la morte.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Muore a 22 anni mentre torna da una festa, condannato l’amico al volante: "Era ubriaco"

  • Cronaca

    Centri sociali e Forza Nuova in centro, si annuncia un sabato bollente: Palermo blindata

  • Cronaca

    Escrementi dei cani per strada, task force contro chi sgarra: "Appostamenti e controlli a gogò"

  • Cronaca

    Bancarelle di frutta e pesce in strada, retata alla Noce: multe e sequestri

I più letti della settimana

  • Via Dante, militante di Forza Nuova legato e pestato in strada

  • Vendevano la figlia ai pedofili, il racconto shock: "Non mi piaceva fare quelle cose"

  • Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

  • Vince un milione ma non lo riscuote, Sisal: "Il tempo sta per scadere"

  • L'assalto al bar Massaro, il titolare: "Perché un'azione tanto eclatante? Era solo una rapina?"

  • Agguato alla Kalsa, pregiudicato per mafia ferito da un colpo di pistola

Torna su
PalermoToday è in caricamento