Monreale, via Veneziano tra i rifiuti: "Usare le telecamere per beccare gli sporcaccioni"

Benché più volte segnala, la situazione della strada resta irrisolta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Benchè più volte segnalata, la situazione in via Antonio Veneziano, a Monreale, non muta: la strada è invasa dai rifiuti. Ieri il primo cittadino Alberto Arcidiacono ha lanciato un appello indirizzato ai monrealisi: "L'impresa Mirto Rifiuti di San Giuseppe Jato è stata colpita da una interdittiva del Prefetto, mi appello a tutti i miei concittadini, affinchè conferiscano nei tempi e nelle modalità previste dall'ordinanza riguardante la raccolta differenziata". A quanto pare però, una bella fetta di Monrealesi, degli appelli del sindaco, così come dei richiami che pervengono da alcuni cittadini puliti, proprio se ne fregano.

"Eppure - dichiara Rosario Lo Cicero Madè, dell'Ac Festinalente - ancora una volta, sulla via Antonio Veneziano, diligentemente spazzata e adeguatamente ripulita dagli operatori ecologici, ci sono diverse attività commerciali munite di telecamere e a queste - sempre a nostro avviso - l'Amministrazione, solo se ne avesse la reale volontà, potrebbe fare ricorso per beccare gli sporcaccioni".

Torna su
PalermoToday è in caricamento