Mondello, poliziotti si fingono turisti e sorprendono due ladri in spiaggia

I due, di 18 e 19 anni, avevano appena sottratto gli zaini ad alcuni bagnanti. Ne è nato un inseguimento da viale Regina Elena fino a piazza Castelforte

Approfittano della distrazione dei bagnanti per rubare loro gli zaini, ma vengono beccati e arrestati dalla polizia. In manette sono finiti  A.R.,18enne, e M.P., 19enne, entrambi abitanti a Monreale. Devono rispondere di furto aggravato in concorso.

Un attimo di disattenzione da parte di alcuni bagnanti è bastato per permettere ai due giovani di impossessarsi degli zaini. A intralciare i piani ci ha pensato la polizia. Alcuni agenti, che fingevano di essere dei turisti impegnati nella ricerca di una porzione di spiaggia assolata ma in realtà impegnati in un servizio di perlustrazione dei varchi di accesso alla battigia, li hanno notati. I due stavano tentando di allontanarsi dal varco di via Regina Elena con gli zaini nascosti con un telo da mare.

Ne è nato un inseguimento. I due giovani hanno gettato la refurtiva, recuperata da un'altra pattuglia. I due sono però stati raggiunti e bloccati in piazza Castelforte. Gli zaini sono stati restituiti ai legittimi proprietari. I due giovani ladri, che hanno ammesso le proprie colpe, sono stati arrestati. Si indaga per accertare se hanno commesso altri reati simili.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento