Riecco i cani-bagnino, al via il progetto "coste sicure" a Mondello, Addaura e Capo Gallo

Tutti i fine settimana di luglio e agosto, 15 unità cinofile saranno impegnati nei salvataggi in mare sulla costa nord. L'attività di controllo costiero sarà coordinata dalla capitaneria di Porto. Giaconia (Palermo 2022): "Comune garantisca soccorsi tempestivi"

Foto Salvatore Arculeo

Tornano i cani-bagnino sulle spiagge di Palermo. Tutti i fine settimana di luglio e di agosto, 15 unità cinofile di salvataggio saranno impegnati nella sicurezza in mare sulla costa nord: Addaura, Mondello, Capo Gallo. E' il progetto "Coste sicure", organizzato dall'Associazione cani salvataggio con il patrocinio del Comune, la collaborazione di Capitaneria di porto-Guardia Costiera e dei circoli Roggero di Lauria, Clubino del Mare, Albaria.

Personale altamente specializzato nel soccorso e sicurezza in mare, oltre ai cani, potrà contare su una moto d’acqua di salvataggio attrezzata con barella di soccorso, ossigeno e defibrillatore. L'attività di controllo costiero sarà coordinata dalla capitaneria di Porto. I protagonisti saranno loro: 15 spendidi labrador e golden, tra cui il famoso Otto: il labrador nero che si è già distinto in diversi interventi di salvataggio, meritandosi la qualifica di "cane eroe" della città di Palermo e di tessera preziosa del mosaico Palermo.

Un gazebo verrà posizionato sulla nuova area pedonale di viale Regina Elena, dove l’utenza potrà segnalare problematiche inerenti la sicurezza in mare e ricevere indicazioni o consigli per quanto riguarda il mondo dei cani. Con una nota inviata al sindaco Orlando e all'assessore Marano, il consigliere comunale Massimo Giaconia (Palermo 2022) chiede all'amministrazione "di avviare, in tempi brevi, un percorso di valutazione dei bisogni socio-sanitari delle zone balneari limitatamente alla stagione estiva, con l'obiettivo di predisporre servizi capaci di garantire tempestivamente l’intervento dei soccorsi".

"Bisogna assicurare,  nella maggiore misura possibile, - conclude Giaconia - la fruibilità in sicurezza degli arenili e delle acque prospicienti. Per fare ciò, servono organizzazione e dispositivi di sicurezza adeguati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento