Molestie sessuali a una donna, scatta la condanna: in carcere un dentista

Giuseppe Saccone, 64 anni, dovrà scontare una pena di 2 anni e 6 mesi. Per lo stesso periodo è stato sospeso dall'esercizio della professione medica. Concluse le indagini avviate nel 2012 dalla Squadra Mobile dopo le richieste d'aiuto della ragazza

Due anni e sei mesi: è questa la pena inflitta a Giuseppe Saccone, 64 enne dentista palermitano, condannato perché avrebbe molestato sessualmente una donna. Per il professionista, sospeso dall'attività medica (pena accessoria) per lo stesso periodo, è scattata la condanna definitiva. L’ordinanza di esecuzione per la carcerazione è stata applicata dalla polizia, a conclusione di indagini avviate sette anni fa.

La Squadra Mobile di Palermo ha iniziato ad indagare il dentista nel 2012, allorché una giovane donna aveva chiesto l’intervento della polizia perché molestata dal medico che l'aveva in cura. La vittima, in lacrime e molto scossa, aveva raccontato delle molestie subite quel giorno e nelle settimane precedenti, di cui però aveva avuto chiara consapevolezza solo in quel momento.  

La ragazza aveva già avuto dubbi sulla professionalità del medico chiamando già precedentemente il 113, ma non aveva presentato denuncia perché temeva di essersi sbagliata. La sezione della Squadra Mobile specializzata su tali tipologie di reati, su delega del sostituto procuratore Alessia Sinatra e dell'aggiunto Salvatore De Luca, aveva ascoltato il fidanzato e una parente della ragazza che si trovavano nella sala d’aspetto e che alle urla della ragazza erano subito accorsi nella stanza dove si trovava. La polizia aveva anche proceduto all’acquisizione dell’audio delle telefonate che la vittima aveva fatto alla centrale operativa della Questura nelle due occasioni, nonché a sentire la psicologa a cui la vittima si era rivolta dopo i fatti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (24)

  • Avatar anonimo di Lorenza
    Lorenza

    Cosa le ha fatto? 

  • La sottile linea rossa, cioè il limite che divide il falso dal vero, molto spesso è così sottile da confondersi con tuttedue per cui in genere le colpe non vengono mai da una sola parte. Chi la vuole capire capisca. L'innocenza è qualcosa che può stare tranquillamente alla luce del sole senza vergognarsi di nulla.

  • E bravo il po..o.

  • Avatar anonimo di Elvira
    Elvira

    Non si capisce il reato. 

    • Molestie sessuali.

  • Ma, prima di commentare, leggete gli articoli? O vi fermate al titolo?

  • Secondo voi, un dentista stimato della nostra città che lavora in questo ambiente da trenta'anni o piu e che gestisce uno studio medico all'interno del quale lavorano a pianta stabile due dei suoi tre figli si metterebbe ad esibire i propri genitali ai clienti tra un estrazione e una cura di una carie?? Ricordo inoltre che il soggetto come tutti i suoi colleghi d'Italia al momento dei fatti indossava i pantaloni del camice che non hanno cerniera lampo e che dunque per poter molestare realmente la donna avrebbe dovuto abbassarsi totalmente le braghe col rischio che chiunque potesse in quel momento entrare all'interno della stanza. Se tu donna vieni sfiorata di proposito dal pene di un qualunque individuo, continui di proposito a frequentarlo e a continuare le cure da lui o te ne tieni appositamente a debita distanza? Io credo che questo sia l'ennesimo errore marchiano di una magistratura che oltre a non proteggerci tende a rafforzare le proprie posizioni prendendo di mira soggetti che per loro sfortuna si trovano in situazioni maggiormente attenzionate dalla legge (sfruttamento di minore, razzismo, violenza sulle donne,violenza sugli anziani) ma che all'interno di tale contesto non hanno realmente messo in atto alcun reato. Meditate gente !! Meditate!! Una famiglia distrutta da un padre anziano finito ingiustamente in carcere... mettetevi nei panni di queste persone prima di esprimere qualunque commento.

    • Avatar anonimo di Dipendente reggionale
      Dipendente reggionale

      Certo, leggendo l'articolo i dubbi sono molti, forse banalmente l'articolo é scritto male, come spesso avviene

    • Inizi col meditare Lei..

  • 7 anni di indagini per 2 anni di pena.. manco la perdita di tempo.. 2 anni e mezzo per una cosa del genere non sono niente, considerando che quella ragazza avrà un trauma a vita che la condizionerà in tutto e per tutto.. il “dottore”, due anni al fresco (che andranno a finire a domiciliari) e tutto gli passa come nulla fosse..

  • Questa vicenda mi ricorda la trama del film "Novocaine" del 2001 con Steve Martin, ma quella era al contrario. Ricordate quel fatto realmente accaduto di un ginecologo che chiedeva alle pazienti di presentarsi con le calze a rete? Beh, penso che non si tratti proprio di normalità!

    • quella più dura è l'astensione della professione per la durata della pena.

  • il fidanzato era nella sala d'attesa e nn fa niente nn la capisco questa cosa o forse ho letto male.

    • Il dentista avrà inventato qualche scusa, magari che avrà toccato qualche parte "sensibile" del dente e la ragazza ha urlato ma poi non avrà avuto il coraggio di dire la verità.

  • tutto questo rispetto,non lo capisco, nome e cognome

    • Giuseppe Saccone classe 1954, il C.F. ed il domicilio mi dispiace ma sono stati omessi.

    • Saccone c'è scritto

  • Basta mettere solo le iniziali, è maggiorenne, è stato condannato per via definitiva e quindi i cittadini devono sapere Nome e Cognome del condannato

    • Esattamente

  • Avatar anonimo di Maria Concetta
    Maria Concetta

    Sarei curiosa di sapere qual è lo studio dentistico. 

    • Basta cercare e si saprà chi é il maiale.

    • Studio dentistico Saccone.

      • Studio odontoiatrico.

    • Infatti.

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento