Mobilità internazionale nell'ambito di un progetto Erasmus che coinvolge gli studenti di Roccella e Sperone

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggetto: Accoglienza gruppo internazionale Progetto Erasmus Plus presso I.C. “Giuseppe Di Vittorio”-Palermo Da Roccella-Sperone all’Ilê de la Réunion (Madagascar), passando per la Polonia, la Romania e la Francia L’I.C.S. Giuseppe di Vittorio partecipa quest’anno ad un progetto di partenariato per scambi tra scuole Erasmus Plus KA229 dal titolo European Healthy Lifestyle (Stile di vita sano in Europa). In occasione della mobilità prevista a Palermo dal 27/05/2019 al 31/05/2019, l’Istituto ospiterà 45 tra alunni (11-16 anni) e docenti di 4 scuole, provenienti dalla Polonia, dalla Romania, dall’Ile de la Réunion (Madagascar) e dalla Francia. Lunedì 27 maggio alle ore 9.00, presso l’Auditorium “Ninni Cassarà” dell’Istituto, si svolgerà la manifestazione di Accoglienza dei gruppi partecipanti alla presenza dei principali rappresentanti delle Istituzioni scolastiche e cittadine, coordinata dal Dirigente scolastico Ing. Andrea Tommaselli e dalla referente del progetto Erasmus prof.ssa Milena Marsala. Tra gli altri l’Assessore alle Culture, Spazi museali ed espositivi, Toponomastica, Partecipazione democratica, Consulte dott. Adham Darawsha, l’Assessora alla scuola Giovanna Marano, il Provveditore Marco Anello, il rappresentante regionale del CONI-Sicilia Rachid Berradi e della Lega Navale Italiana- Palermo-centro Dott. Aulitano, Beppe Tisci e Gilberta Rao, la dott.ssa Salviato dell’Ospedale Civico di Palermo.

Gli ospiti internazionali, insieme agli studenti del Di Vittorio, saranno coinvolti in diverse attività didattiche e culturali, tanto a scuola quanto in giro per alcuni siti di particolare interesse artistico e culturale della nostra Isola. Durante la settimana di permanenza il gruppo visiterà le sedi Istituzionale della città e sarà accolto dal Presidente della Regione on. Musumeci presso Palazzo d’Orleans, dall’assessore Darawsha presso Palazzo delle Aquile e dall’assessore Cordaro a Palazzo dei Normanni, dove tra l’altro visiteranno l’Osservatorio Astronomico. Sono previste attività sportive con la collaborazione del CONI e della Lega navale italiana-Palermo centro, che vedrà i ragazzi impegnati nelle uscite in barca a vela lungo la costa della nostra città. Il gruppo si sposterà anche ad Agrigento, dove effettuerà un percorso a ritroso sullo sport nell’antica Grecia, ammirando i reperti del Museo Archeologico e la valle dei templi con particolare riguardo al Gimnasyum e al Giardino della Kolymbethra.

L’I.C.S. “G. Di Vittorio”, scuola che opera in un’area particolarmente a rischio della Città di Palermo, porta avanti l’educazione delle giovani generazioni non solo attraverso l’attività curriculare consueta, ma anche con una serie di eventi ed iniziative che possano fare uscire i ragazzi fuori dal contesto di particolare degrado in cui vivono. Spesso, infatti, i ragazzi conoscono solo le realtà di Sperone, Roccella, Brancaccio e Guarnaschelli, borgate e quartieri dove la maggior parte di loro risiede in situazione di grave disagio economico e/o sociale. Grazie a questa occasione allievi e genitori hanno modo di conoscere, conversare in lingua con i ragazzi ospiti e le loro famiglie, anche attraverso le piattaforme social, di apprendere usi e costumi di realtà così distanti dalla città in cui vivono. La prima mobilità si è svolta nel mese di febbraio e ha visto tutti gli studenti coinvolti, inclusi i ragazzi palermitani, ospiti in Polonia della scuola partecipante al progetto. Le prossime mobilità vedranno gli allievi dell’Istituto partecipare ad ottobre alle attività in Romania, a marzo all’Ilê de la Réunion (Madagascar), a maggio in Francia presso la scuola capofila del Progetto per le attività conclusive.

Gli ospiti, insieme ai nostri studenti, saranno coinvolti in diverse attività didattiche e culturali, tanto a scuola quanto in giro per alcuni siti di particolare interesse artistico e culturale della nostra Isola. La manifestazione inaugurale intende promuovere l’immagine della nostra città come luogo dell’accoglienza, del dialogo multiculturale, dell’intesa che supera le barriere e oblitera i pregiudizi, a partire dalle scuole che, grazie a questi progetti, alimentano la cultura internazionale dell’inclusione, della centralità della persona, del rifiuto della violenza e dell’affermazione dei diritti e della legalità come presupposti formativi per alunne e alunni.

Torna su
PalermoToday è in caricamento