Biagio Conte conclude il suo pellegrinaggio: "Ho chiesto di aiutare migranti e poveri"

Il fondatore della Missione Speranza e Carità ha attraversato a piedi Francia, Spagna, Portogallo e Marocco chiedendo "che si apra un oratorio per i giovani, una mensa per i poveri, un luogo di accoglienza per chi è in strada"

Biagio Conte

E' tornato in città il missionario laico Biagio Conte, che ha concluso un lungo cammino di speranza che lo ha visto attraversare Francia, Spagna, Portogallo e Marocco. Il fondatore della Missione Speranza e Carità, dopo aver accolto Papa Francesco il 15 settembre, è partito con la nave per andare a Lourdes e riprendere il cammino. Ogni giorno ha percorso circa 25 chilometri e ha toccato tante città, le principali sono state: Santiago de Campostela, Fatima, Lisbona, Madrid, Rabat, Casablanca da cui poi è ripartito per tornare a Palermo.

In ogni luogo ha chiesto "che si apra un oratorio per i giovani, una mensa per i poveri, un luogo di accoglienza per chi è in strada". In ogni città ha chiesto di accogliere i migranti e di soccorrere i nostri poveri. Domani alle 16 ci sarà un sit in in piazza Verdi  per la ''Giornata dell'orgoglio della comunità nigeriana', la Missione parteciperà con suoi rappresentanti portando solidarietà e speranza alla comunità nigeriana.

Il programma della Settimana Santa alla Missione Speranza e Carità: 

Martedì 16 aprile: alle 18.30 Liturgia penitenziale (confessioni) in via Decollati 29 alla “Cittadella del Povero e della Speranza” nella chiesa “ Casa di preghiera per tutti i Popoli”.

Mercoledì 17 aprile: alle 7,30 messa celebrata da Padre Pino Vitrano in via Archirafi 31 nella Missione Speranza e Carità nella “Cappella della Misericordia”.

Giovedì 18 aprile: alle 18,30 messa Cena Domini con lavanda dei piedi, in via Decollati 29 alla “Cittadella del Povero e della Speranza” nella chiesa “ Casa di preghiera per tutti i Popoli”. Dalle 21,30 fino a mezzanotte ci sarà l'adorazione eucaristica in via Archirafi 31 nella Missione Speranza e Carità nella “ Cappella della Misericordia”.

Venerdì 19 aprile: alle 15 commemorazione della morte di Gesù, in via Archirafi 31 nella Missione Speranza e Carità nella “Cappella della Misericordia”. Alle 21 via Crucis, partenza da via Archirafi 31 con un itinerario per le vie della città di Palermo per arrivare in via Decollati 29 alla Cittadella del Povero e della Speranza” nella chiesa “ Casa di Preghiera per tutti i Popoli”

Sabato 20 aprile in Cattedrale alle 22 veglia Pasquale presieduta dall'arcivescovo Corrado Lorefice.

Domenica 21 alle 18 si recita il rosario, a seguire la messa celebrata da Padre Pino Vitrano in via Decollati 29 alla “Cittadella del Povero e della Speranza” nella chiesa “Casa di Preghiera per tutti i Popoli”.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Parrucche e trucco per chi affronta la chemio, La Maddalena inaugura "La stanza del sorriso"

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Tragedia all'Orfeo, muore nel cinema a luci rosse mentre vede film porno

  • Incidente tra Isola e Capaci, auto "salta" il guardrail e invade la carreggiata opposta

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

Torna su
PalermoToday è in caricamento