Misilmeri, morto il giovane ballerino che si è impiccato lunedì sera

Marco Saitta, 19 anni, è stato dichiarato clinicamente morto. La camera ardente sarà allestita presso la scuola di danza in Via Belgio a Misilmeri. "E' diventato un angelo che danzerà in cielo"

Marco Saitta durante una gara di ballo insieme a Giulia D'Alessandro - foto da MisilmeriBlog

Marco non ce l’ha fatta. Il giovane ballerino di 19 anni che lunedì sera si è impiccato in una stanza nella sua casa di Misilmeri è stato dichiarato clinicamente morto. A darne notizia è il sito MisilmeriNews.

Tutto il paese si è stretto attorno alla famiglia Saitta. Nessuno si spiega i motivi che l’hanno portato a questo folle gesto. Marco era un ragazzo solare, lanciato verso una prestigiosa carriera. Tanti infatti erano stati i suoi successi nel campo del ballo in Italia e nel Mondo. La camera ardente sarà allestita presso la scuola di danza in Via Belgio a Misilmeri. "Adesso – dicono i suoi amici – Marco è diventato un angelo che danzerà in cielo".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Esoneri, campioni e centri commerciali: i quindici anni di Zamparini in rosanero

    • Cronaca

      Mafioso esce dal carcere per sposarsi alla Real Fonderia, Catania: "E' un suo diritto"

    • Mafia

      Scarcerato per fine pena: il boss di San Lorenzo è di nuovo libero

    • Politica

      Crocetta il giorno dopo "L'Arena" di Giletti: "Tetto ai vitalizi, no a diritti feudali"

    I più letti della settimana

    • Spaccio di cocaina per professionisti, altra retata: i nomi dei 13 arrestati

    • Incidente a Partinico, con la moto contro un autoarticolato: morto palermitano

    • "E' solo influenza", medico del 118 non la ricovera: paziente muore un'ora dopo

    • Mafia e camorra dietro lo spaccio di coca per i professionisti, 13 arresti

    • Dimentica di inserire il freno a mano: auto finisce in mare a Mondello

    • Droga a ruba nella Palermo da sballo: coca per ricchi e poveri

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento