Minaccia di morte e picchia la ex davanti ai figli, arrestato: "Accecato dalla gelosia"

A finire in carcere per maltrattamenti in famiglia un 35enne palermitano. Il provvedimento, eseguito della polizia, è scattato dopo lunghe indagini nel corso delle quali gli agenti hanno accertato quanto denunciato dalla vittima durante quattro interminabili mesi

Per mesi avrebbe pedinato, minacciato di morte e picchiato davanti ai figli minori l'ex convivente perchè "accecato dalla gelosia". E' quanto accertato dalla polizia che oggi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del Tribunale di Palermo, ha arrestato un 35enne palermitano per maltrattamenti in famiglia.

Il provvedimento restrittivo è scattato dopo le indagini svolte dai poliziotti del Commmissariato Zisa – Borgo Nuovo nel corso delle quali gli agenti hanno potuto accertare quanto denunciato dalla vittima nel corso di quattro interminabili mesi: appostamenti, messaggi telefonici minacciosi e continue aggressioni fisiche. Fatti che hanno indotto la donna a stravolgere le proprie abitudini di vita. L’uomo ora si trova al Pagliarelli dove resterà in attesa del processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

Torna su
PalermoToday è in caricamento