A Milano una piazza sarà intitolata a Francesca Morvillo e Emanuela Loi

Si tratta rispettivamente della moglie del giudice Giovanni Falcone e dell'agente della scorta del magistrato Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio 1992

Francesca Morvillo

A Milano una piazza sarà intitolata a Francesca Morvillo e Emanuela Loi, rispettivamente moglie del giudice Giovanni Falcone e agente della scorta del magistrato Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio 1992 in via D'Amelio a Palermo. Lo ha deliberato oggi la Giunta comunale milanese nel giorno della commemorazione della strage di 27 anni fa, quando Borsellino e la sua scorta furono assassinati per mano della mafia. Morvillo e Loi persero la vita nelle stragi di Capaci e di via D'Amelio. Ora saranno ricordate anche in una piazza nel quartiere di Muggiano.

"Le stragi di Capaci e di via D'Amelio - dichiara l'assessore milanese alla Cultura Filippo Del Corno- appartengono alla nostra storia più recente, le immagini trasmesse in quei giorni sono parte dei nostri ricordi. Ma tenere viva la memoria delle vittime è qualcosa di più, è un compito che spetta anche alle Istituzioni e riguarda la trasmissione dei valori di legalità e giustizia e il richiamo all'impegno civile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento