Scambio di persona, falegname scarcerato dopo 3 anni: "Non è lui il trafficante di uomini"

L’uomo che i pm cercavano è Mered Medhanie Yedhego, detto ‘il generale’. In realtà - per un errore - a finire sul banco degli imputati era stato Medhanie Tesfamariam Bere

L'uomo rimasto in carcere a Palermo e quello libero a Kampala. ANSA/ POLICE PRESS OFFICE - EPA/NATIONAL CRIME AGENCY

Scarcerato dopo tre anni perché vittima di un errore di persona. Medhanie Tesfamariam Bere, 30enne rifugiato eritreo, falegname, adesso è libero. L'uomo, arrestato in pompa magna nel giugno 2016 in Sudan e quindi estradato in Italia con l'aiuto del Foreign Office e dell'Agenzia britannica contro il crimine e finito in carcere a Palermo, era stato scambiato per Mered Medhanie Yedhego, detto ‘il generale’, ovvero il trafficante di esseri umani più ricercato del pianeta. Adesso i giudici ne hanno disposto la scarcerazione. 

"Che ci siano voluti più di tre anni per accorgersi che il cittadino eritreo arrestato nel 2016 non fosse il capo dei trafficanti Mered, ma un semplice falegname, è un fatto gravissimo - afferma Erasmo Palazzotto, di Sinistra Italiana dopo la sentenza del tribunale di Palermo che ha riconosciuto l’errore di persona -. Non solo per la lesione dei diritti di un cittadino straniero che per 3 anni si è trovato in carcere, ma soprattutto per la preoccupazione sulla nostra capacità di contrastare realmente il traffico di esseri umani. Già nel 2017 presentai un’interrogazione parlamentare per denunciare l’evidenza dello scambio di persona".

“Due anni fa - prosegue il parlamentare di Leu - chiesi anche in base a  quali informazioni le nostre forze dell’ordine si fossero fidate delle autorità sudanesi che hanno sempre coperto i veri trafficanti di esseri umani. La sentenza di oggi è anche una lezione chiara al nostro governo : invece di condurre una crociata di criminalizzazione contro le Ong dovrebbe preoccuparsi di contrastare i veri trafficanti che sono coperti da governi conniventi come quello sudanese e quello libico con cui invece continua a stringere accordi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento