"I mercatini di viale Francia e via Li Bassi aperti di domenica? E' stato un flop"

Il Comune concede una deroga, il presidente dell'ottava circoscrizione Marco Frasca Polara commenta: "Adesione bassissima, pochissime bancarelle e pochi acquirenti, assenza di segnaletica verticale e strade aperte al transito delle macchine"

Il mercatino di via Li Bassi ieri

I mercatini di viale Francia e via Li Bassi, che solitamente si tengono il martedì, sono stati anticipati alla domenica grazie a una deroga del Comune. "Risultato? Pochissime bancarelle e pochi acquirenti, assenza di segnaletica verticale e strade aperte al transito delle macchine". A parlare è il presidente dell'ottava circoscrizione Marco Frasca Polara, assai critico nei confronti di questa decisione: "Al di là dei gravi vizi formali dell’ordinanza, il flop di ieri mattina dimostra che in tema di commercio su strada serve una programmazione e una concertazione, altrimenti si scontentano tutti, compresi gli stessi  commercianti. Prova ne è la bassissima adesione di ieri mattina".

Frasca Polara aggiunge: “L'Amministrazione, invece di piegarsi ai diktat di una sparuta minoranza, la stessa che domenica scorsa ha montato, senza alcuna contestazione della polizia municipale, quattro mercatini abusivi, dovrebbe ripartire dalla maggioranza dei commercianti che intende rispettare le regole e dai residenti che sono i più penalizzati". Conclude Frasca Polara: "Occorre avviare una nuova fase con il coinvolgimento delle Circoscrizioni in cui rendere partecipi i residenti,  mitigare i disagi, ripristinare la legalità  e aiutare i commercianti in  regola”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Smantellateli.

  • Da quando il mercatino di viale Francia è stato spostato a dove si trova attualmente,gran parte di noi residenti,ci siamo lamentati per il grave rischio che corriamo,infatti durante lo svolgimento del mercato,tutta la zona, viale Francia/Dei Nebrodi/Strasburgo è inaccessibile ai mezzi di soccorso,l'accesso alle scuole elementari,medie,e licei è impossibilitato dal normale raggiungimento,il traffico è paralizzato,convogliando le auto in stradine strette,che a doppio senso bloccano tutto,mi piacerebbe chiedere a chi ha autorizzato questo,in nome di quale criterio è stato fatto. Malgrado le continue nostre lamentele,nessuno ci ha ascoltato,anzi,hanno ascoltato i meracatari,che chiedevono di allargare la zona,complicando ancora di più il tutto,e gli è stata accordata. A questo punto,è chiaro che al sindaco conviene dare tutto a loro,in cambio riceve i voti,ma noi residenti e non siamo stanchi. Da gennaio,cominceremo a prendere dei provvedimenti,creando dei comitati solo di cittadini,considerando che nemmeno la circoscrizione VI ci ha mai ascoltato….anche loro,succubi di gente poco affidabile.!!!!

Notizie di oggi

  • Mafia

    La riunione tra i capi nella casa segreta di Baida: "Tavola piena di dolci, mancava solo un boss..."

  • Mafia

    Boss si pente, terremoto nella mafia palermitana: arrestati il nipote del "Papa" e il figlio di Lo Piccolo

  • Cronaca

    Vittorio Teresi, pm della Trattativa: "Aprire gli archivi e buttare fuori tutti i segreti"

  • Politica

    Rimpasto di Giunta, tempi più lunghi: Orlando tira il freno a mano e mischia le carte

I più letti della settimana

  • Boss si pente, terremoto nella mafia palermitana: arrestati il nipote del "Papa" e il figlio di Lo Piccolo

  • Incidente in via Libertà, tre feriti gravi: "Urla strazianti, un intero quartiere è sceso in strada"

  • Incidente sulla Palermo-Sciacca, auto contro scooter: morto sedicenne

  • Via Oreto, muore d'infarto mentre è al volante

  • Suicidio in zona viale Lazio, si lancia dal quinto piano e muore

  • Inseguimento da film, furgone contromano in viale Regione si scontra con la polizia: 4 feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento