Medicina per la pace, Ordini dei medici siciliani firmano la Dichiarazione di Bruxelles

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Altre nove importanti istituzioni si aggiungono al lungo elenco dei firmatari del Pledge to Peace, la Dichiarazione di Bruxelles che esorta ad attuare azioni concrete rivolte al raggiungimento della pace. I presidenti degli ordini dei Medici delle nove province siciliane si sono dati appuntamento ieri mattina a Castello Utveggio, sede del Cerisdi, e alla presenza del presidente del Segretariato della dichiarazione Piero Scutari, e dell'ambasciatore internazionale di Pace Prem Rawat, hanno sottoscritto il documento. Una mattinata ricca di riflessioni e testimonianze di persone illustri del mondo della medicina, che hanno messo nella loro vita al primo posto il benessere dell'individuo piuttosto che la patologia.

Prem Rawat, ambasciatore di Pace, ispiratore del Pledge to Peace, che da anni gira il mondo esortando alla Pace anche in questa occasione ha stimolato alla ricerca della propria pace interiore. "Ho - dice - una domanda: Che cosa sta praticando questo mondo? Abbiamo sempre ignorato la pace. E' sempre stato dal tempo dei greci e molto prima. Non ci concentriamo sulla Pace ma miriamo alla prosperità. Oggi la prosperità è minacciata, il progresso è minacciato. La sostenibilità del mondo è minacciata - ha continuato -. Dovremmo accoglierci l'un l'altro, invece ci stiamo respingendo a vicenda. Ogni singolo essere umano dovrebbe abbracciare la pace".Infine un monito ai leader mondiali: "Oggi i capi di Stato se ne stanno seduti nei loro uffici…ciò che deve cambiare è il loro atteggiamento perché loro devono essere in prima linea".

Torna su
PalermoToday è in caricamento