Schiaffi e pugni alla moglie ospite in una struttura protetta: arrestato

Un 33enne - minacciando ripercussioni nei confronti dei familiari - ha convinto la donna ad incontrarlo poco distante dalla comunità dove è ospite insieme ai figli. La vittima è stata trasportata al pronto soccorso: ha avuto una prognosi di 15 giorni

Ha picchiato la moglie, 32enne, ospite in una struttura protetta per mamme e minori vittime di maltrattamenti. Un'operatrice, di turno, ha chiamato la polizia e il marito violento, un palermitano di 33 anni, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di "atti persecutori e lesioni personali". La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dove i medici le hanno dato una prognosi di 15 giorni. 

Le violenze sono scattate al termine di una lunga giornata durante la quale l'aggressore ha tempestato la donna di telefonate. La donna, ospite della comunità insieme ai figli, di mattina era andata al mare con gli operatori del centro e l'uomo, pazzo di gelosia, non le avrebbe dato tregua. Alla fine si è presentato sotto la struttura e - minacciando ripercussioni nei confronti dei suoi familiari - l'avrebbe convinta ad uscire per incontrarlo. "Mi ha colpita con schiaffi e pugni al viso - racconta la donna agli agenti - perchè non sono voluta salire in auto con lui".  

"Dati gli evidenti segni sul viso e sul corpo - comunicano dalla Questura - gli agenti hanno sollecitato l’intervento del 118, affidando la donna alle cure dei sanitari". Il 33enne è stato accompagnato nel carcere Pagliarelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento