Mario Biondo, pm palermitani incalzano Raquel: "Se continua la indaghiamo per omicidio" | VIDEO

L'interrogatorio, mostrato a Le Iene, è segnato da numerose contraddizioni che a questo punto potrebbero inguaiare la vedova del cameraman trovato morto a Madrid: "La Procura di Palermo fa cose morbose? Noi stiamo lavorando"

 

"E' una bugia, chissà cosa è successo. Non si sarebbe mai impiccato". Parte da queste parole, pronunciate dalla mamma di Mario Biondo, il servizio de Le Iene andato in onda ieri sera. Il ragazzo palermitano sposato con la diva televisiva Raquel Sanchez Silva è stato trovato morto impiccato nella sua casa spagnola nel maggio del 2013: le incongruenze nelle indagini delle autorità spagnole fanno emergere dubbi sull'ipotesi di suicidio.

"Emergono dati che lasciano molti dubbi sul suicidio e lasciano invece molte situazioni critiche che riguardano un possibile omicidio", dice il direttore di medicina legale Asp Palermo Luigi Lo Giudice. Il medico legale spagnolo viene indagato per quanto scrive nella prima autopsia sul corpo, ma le autorità non riaprono il caso nonostante tutti gli elementi scoperti dalle indagini italiane.

Ma la protagonista del servizio della trasmissione Mediaset è proprio la vedova di Biondo: la versione della conduttrice spagnola non convince più. I magistrati della Procura di Palermo l'hanno messa spalle al muro. Sono emerse numerose contraddizioni e ora la donna potrebbe essere indagata per omicidio in Italia. Raquel Sanchez Silva ha negato di conoscere un uomo che dovrebbe essere uno spacciatore, mentre i giudici palermitani hanno mostrano le tante chiamate effettuate e le conversazioni col pusher dal suo cellulare.

Ma tra le tante incongruenze ci sono anche quelle relative al ritrovamento del corpo di Mario Biondo, all’orario della morte effettiva. E poi i dubbi sul presunto uso di alcol e cocaina da parte di Mario Biondo. In un quadro già di per sé contrassegnato dalla sempre più precaria tesi del suicidio. Le Iene mostrano ancora una volta la libreria perfettamente in ordine, la posizione del cadavere, il solco alla nuca e i cavetti lasciati accanto a Mario Biondo.

La presentatrice spagnola ha indispettito non poco i magistrati palermitani. Soprattutto quando ha parlato di "morbosità" dei giudici italiani. "L'ha già detto quattro volte che la Procura di Palermo fa cose morbose, noi qua stiamo facendo il nostro lavoro", è stata la risposta piccata. Una vicenda, quella del cameraman palermitano, che a questo punto sembra a una svolta. Raquel Sanchez Silva rischia di essere indagata. A inguaiarla sono anche le dichiarazioni della vicina di casa che smentisce la sua versione dei fatti e dei misteriosi tweet in merito al suo passato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento