Interviene in una lite tra coniugi, poi picchia il marito e lo riduce in fin di vita: arrestato

E' accaduto a Marineo, dove i carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un uomo di 37 anni per tentato omicidio. La vittima, 41 anni, è ricoverata all'ospedale Civico di Palermo in prognosi riservata

Con l'accusa di tentato omicidio i carabinieri della Stazione di Marineo hanno arrestato un uomo di 37 anni: V.R. Secondo la ricostruzione dei dei militari l'uomo è intervenuto nel corso di una lite tra coniugi, poi improvvisamente si è scagliato contro il marito, un 41enne, e lo ha colpito con un violento pugno al volto. Non contento avrebbe poi infierito sull'uomo, a terra privo di sensi, sferrando ulteriori colpi a mani nude sul viso.

La vittima è ricoverata in prognosi riservata presso l'ospedale Civico di Palermo ed attualmente è in pericolo di vita. Ancora da definire i contorni della vicenda, avvenuta la notte dell'8 agosto, i rapporti tra l'arrestato e i due coniugi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento