Dell'Utri, anche la Corte di Strasburgo dice "No" alla sospensione della pena

La Corte europea dei diritti umani ha respinto la richiesta presentata dai difensori dell'ex senatore di Forza Italia, Alessandro De Federicis e Simona Filippi, per motivi di salute

Marcello Dell'Utri

"Niente sospensione della pena" per Marcello Dell'Utri. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani. La richiesta era stata avanzata dai difensori dell'ex senatore di Forza Italia per motivi di salute. La decisione, secondo quanto si legge sul sito dell'Ansa, è stata presa il 29 marzo scorso, ma è stata resa nota solo oggi. 

Dell’Utri, condannato a 7 anni per concorso in associazione mafiosa con sentenza ormai definitiva, è affetto da una cardiopatia e da un tumore maligno alla prostata. Da mesi i difensori Alessandro De Federicis e Simona Filippi denunciano le condizioni di salute del loro assisito e chiedono un affievolimento delle condizioni di detenzione. E' stata presentata anche un'istanza al tribunale di Sorveglianza di Roma (che si è riservato di decidere) in cui si chiede di verificare se l'attuale stato detentivo presso il Campus Biomedico lede i diritti umani. "L'ex senatore dovrebbe rientrare a Rebibbia il 20 aprile prossimo - spiegano De Federicis e Filippi -. Attualmente è costretto in una camera dove non può nemmeno aprire la finestra perché sigillata e deve dormire con la luce in faccia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi inoltre è stata presentata una denuncia al Csm contro sei magistrati dello stesso tribunale capitolino per violazione disciplinare. Si chiede al Consiglio superiore della magistratura di valutare il comportamento, definito "superficiale e inerte", dei giudici che hanno deciso in merito alla compatibilità tra la detenzione in carcere e il suo stato di salute.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento