"Maltrattamenti a scuola", docente incastrata dalle microspie: sospesa per 9 mesi

I carabinieri hanno eseguito un provvedimento del gip nei confronti di una maestra di 56 anni in servizio alla Gardenia di Termini Imerese. La denuncia della mamma ha fatto scattare le indagini in una classe quarta della scuola elementare

(foto archivio)

Da tempo sospettava che suo figlio subisse maltrattamenti tra i banchi della scuola elementare. E così una mamma ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri che hanno piazzato delle telecamere in classe. I militari hanno notificato un provvedimento di sospensione dall’esercizio dell’insegnamento nei confronti di una docente 56enne, F.G., in servizio alla Gardenia di Termini Imerese.

Le immagini delle telecamere installate dagli investigatori su disposizione della Procura di Termini Imerese, avrebbero confermato l’atteggiamento aggressivo adottato dall’insegnante in una classe della quarta elementare. Urla, scappellotti e offese che avrebbero creato un clima di tensione insostenibile per i giovanissimi studenti dell’istituto di via del Mazziere.

Una volta terminati i primi accertamenti la Procura ha chiesto l’applicazione della misura cautelare che prevede la sospensione della docente, nata in Francia, per un periodo complessivo di nove mesi. La richiesta avanzata dal magistrato Alessandro Macaluso è stata accolta dal giudice per le indagini preliminare Stefania Galli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento