Ustiona e picchia anziana malata fino a mandarla in ospedale: badante arrestata

Ai domiciliari una palermitana di 29 anni: è accusata di lesioni personali aggravate e maltrattamenti. Le indagini della polizia sono partite dopo la segnalazione fatta dai medici del pronto soccorso: la donna aveva ferite, lividi e fratture plurime e sospette

Avrebbe picchiato un'anziana malata procurandole fratture plurime, lividi e ustioni fino a mandarla in ospedale, a Villa Sofia, dove la donna è entrata in codice rosso. Per questo una palermitana di 29 anni è finita ai domiciliari. E' accusata di lesioni personali aggravate e maltrattamenti a convivente. Il provvedimento restrittivo è stato disposto dal Gip del Tribunale di Palermo, sulla base di  indagini, particolarmente laboriose e articolate, condotte dalla Squadra Mobile di Palermo che hanno scritto e descritto un nuovo, buio capitolo nella storia del binomio anziani/badanti. 

La donna arrestata è stata, infatti, per alcuni mesi, la badante dell'anziana. Fino a quando, lo scorso ottobre, le figlie dell'ultra ottantenne non hanno portato la madre al pronto soccorso. Le indagini sono partite proprio da lì: dalla segnalazione giunta al 113 dal pronto soccorso di un ospedale cittadino. L'anziana donna aveva ferite, lividi e fratture plurime e sospette. 

Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile, la convivenza tra le due donne si sarebbe rivelata più complessa del previsto, tanto da spingere la giovane a usare le maniere forti con l'anziana. "Nel tentativo di mettere in pratica una fallace teoria, la badante - spiegano dalla Questura - avrebbe anche provocato delle gravi ustioni al corpo della vittima, poggiandole su schiena e torace l'asciugacapelli, nell’illusoria convinzione che le alte temperature avrebbero accelerato la guarigione dei numerosi lividi procurati dalle percosse". 

Lividi ed ustioni che poi sarebbero state giustificate spacciandole per “conseguenze di una banale incidente domestico”. Quando i medici del pronto soccorso però hanno visitato l'anziana donna si sono insospettiti fornendo così l’input alle indagini di polizia. Riscontri e audizioni dei numerosi attori coinvolti nella vicenda da parte della polizia hanno poi fornito al giudice un esaustivo quadro indiziario sulle responsabilità della badante e portato all'arresto di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento