Maltempo e vento a Pasquetta: alberi caduti in strada, scoperchiate verande e tettoie

Sono circa settanta gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco tra Palermo e la provincia. Interrotti i collegamenti con Ustica, disagi anche alla circolazione dei treni. Lo scirocco ha alimentato alcuni incendi al di fuori del capoluogo

L'impianto polisportivo di Trabia

Verande e tettoie scoperchiate, calcinacci finiti sui marciapiedi, alberi spezzati e caduti in strada a causa delle forti raffiche di vento. Sono circa settanta gli interventi eseguiti tra ieri sera e stamattina dai vigili del fuoco, impegnati a Palermo, in provincia e nelle principali arterie di collegamento. Nel centro storico, in via Alloro, un'intera impalcatura è venuta giù bloccando il passaggio delle auto.

Un grosso albero si è piegato ed è precipitato sull’asfalto a circa un chilometro dallo svincolo per Villabate, sull’autostrada Palermo-Catania, nella carreggiata in direzione del capoluogo etneo, occupando mezza carreggiata e costringendo gli automobilisti a rallentare per superare l'ostacolo. "Sulla strada statale 113 - spiega l'Anas - è stato chiuso il tratto fra i chilometri 302,900 e 304,300, località Trappeto, in prossimità dello svincolo con la A29 a causa di una decina di alberi che ostruiscono la carreggiata". Danni anche a Trabia dove il vento ha distrutto la copertura dell’impianto polisportivo comunale.

Le squadre del 115, a Palermo, sono state impegnate lungo corso dei Mille, via Messina Marina (foto allegata in basso), via Oreto e via dell’Orsa Minore, dove i vigili del fuoco hanno lavorato per mettere in sicurezza una veranda. Alcune tettoie non hanno invece resistito e sono finite sulle auto dopo essere state divelte dal vento. Danni anche in via Di Stefano e via Paratore.

Collegamenti e isoli

Disagi nelle isole minori e in provincia, fra Trabia, Montelepre, Altofonte e Cerda e Termini Imerese, dove alcune barche ormeggiate al porticciolo sono state inghiottite dall'acqua. Traghetti e aliscafi che collegano Palermo e Ustica sono rimasti in porto. Problemi anche alla circolazione ferroviaria: treni da e per Messina temporaneamente sospesi. I tecnici di Rfi stanno effettuando una ricognizione della linea per la verifica dell'alimentazione elettrica. Per questo Trenitalia ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Barcellona e Palermo e tra Cefalù e Messina, ma il servizio dalle 14 in poi è tornato regolare.

Il vento di scirocco ha alimentato anche alcuni roghi divampati per lo più nella provincia di Palermo. Squadre in azione a Villabate, lungo la strada statale Palermo-Agrigento, a Trabia, Termini Imerese, Misilmeri (nella zona di Piano Stoppa), Geraci Siculo, Pollina, Partinico e Borgetto.

Previsioni MeteoPalermo

Tra le zone più colpite dalle violente raffiche - scrivono gli esperti di MeteoPalermo - si segnala l'area compresa tra le borgate sud-est di Palermo (Ciaculli, etc), Villabate e tra Bagheria e Termini Imerese. Ancora prudenza in queste ore, mentre dal pomeriggio dovremmo assistere a una lenta attenuazione. Ecco alcuni dei dati sulle raffiche massime registrate: Termini Imerese (132 km/h); Caccamo (111 km/h); Marineo (105 km/h); Palermo Villagrazia (82 km/h).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Incidente a Terrasini, scontro auto-moto: morto 38enne, grave una donna

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

Torna su
PalermoToday è in caricamento