Violento acquazzone su Palermo, città alle prese con disagi e allagamenti

Nella giornata da "allerta meteo rossa" è tornato puntuale il maltempo. Interrotte le corse dei treni lungo la Palermo – Agrigento. Orlando ha "raccomandato" ai cittadini di limitare gli spostamenti e adottare la massima prudenza

Il temuto acquazzone su Palermo annunciato ieri pomeriggio si è materializzato intorno alle 13. Dopo una notte e una mattinata senza pioggia, il maltempo è tornato a colpire in modo particolarmente pesante la Sicilia sud/occidentale, con piogge torrenziali e temporali: la situazione resta sotto controllo nel Palermitano. Nel capoluogo e in alcuni paesi della provincia si è abbattuto un violento acquazzone che nel giro di pochi minuti ha riproposto gli ormai cronici disagi: ovvero strade allagate, tombini in tilt e alberi caduti, come sulla statale 113, a Terrasini, all'altezza di Città del Mare (foto sotto).

Ieri pomeriggio è stato diffuso un bollettino della Protezione civile che ha "costretto" Orlando a ordinare per la giornata di sabato la chiusura delle scuole. A Palermo è allerta meteo rossa anche per il rischio idrico fino alle 24 di oggi. Da parte del Sindaco è arrivato anche un invito "come già fatto da altri colleghi della Sicilia e vista l'eccezionale ondata di maltempo che prosegue da ore a limitare gli spostamenti lungo a quelli strettamente necessari, adottando la massima prudenza".

Intanto continua l’attività del Centro Coordinamento Soccorsi costituito in Prefettura nella mattinata di ieri in costante contatto con i Comuni del territorio provinciale interessati dalle relative criticità. Allo stato risultano costituiti i centri operativi comunali di Altofonte, Bisacquino Campofiorito, Camporeale, Contessa Entellina, Corleone Ficarazzi Lercara Friddi Palazzo Adriano, Petralia Soprana e Polizzi Generosa.

In seguito a mirati contatti avviati nella giornata di ieri con i Sindaci di tutti i Comuni interessati dall’innalzamento del livello di allerta da arancione a rosso è stata disposta la chiusura delle scuole - oltre a Palermo - là dove non era già stata programmata in coincidenza del ponte di Ognissanti. Nella mattinata di ieri sono stati tratti in salvo 4 operai forestali regionali. La scorsa notte non si sono registrate criticità, né sono pervenute segnalazioni né richieste di intervento ai vigili del fuoco in relazione alla attuale emergenza idrogeologica.

Le forti piogge che interessano da ieri la Sicilia hanno causato l’erosione della massicciata ferroviaria fra le stazioni di Montemaggiore e Roccapalumba, sulla linea Palermo-Agrigento, dove la circolazione ferroviaria sarà sospesa dalle 13 alle 17 per consentire ai tecnici di Rete ferroviaria italiana il ripristino dell’infrastruttura. Durante l’interruzione, saranno cancellati i treni da Agrigento a Palermo delle 13.15 e delle 14.15; e da Palermo ad Agrigento delle 15.37 e 16.47. Non saranno attivati servizi sostitutivi con autobus per la contemporanea impraticabilità delle strade.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento