Mafia, "aiutò un boss nella latitanza": sequestrati i beni a Piscitello

Fu arrestato nell'operazione antimafia "Perseo" del 2008 e adesso è libero. Sigilli a un'impresa, 5 magazzini, 13 appartamenti, ville, 40 rapporti bancari e 12 veicoli, per un valore complessivo di 6 milioni di euro

I carabinieri del nucleo Investigativo hanno sequestrato beni per 6 milioni di euro a Francesco Paolo Piscitello, 65 anni, arrestato nell'operazione antimafia "Perseo" del 2008 e adesso libero.

I sigilli sono scattati per: l'impresa individuale "Poliedil Costruzione di Piscitello Giovanni", 5 magazzini tra Palermo e Cefalù (Pa), 13 appartamenti a Palermo, una palazzina di tre piani e un fabbricato sempre nel capoluogo. Sequestrati anche una villa ad Altofonte, due nude proprietà a Campofelice di Roccella e due a Palermo, 40 rapporti bancari e 12 veicoli. Riconducibili a Piscitello anche i diritti di usufrutto su 4 immobili a Palermo e due villini a Campofelice di Roccella. (GUARDA IL VIDEO)

Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale. Secondo quanto accertato, "Piscitello avrebbe aiutato durante la latitanza Enrico Scalavino, esponente della famiglia mafiosa di corso Calatafimi, fornendogli un appartamento. Piscitello. Proprio per questo era stato condannato a due anni di reclusione".

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Parrucche e trucco per chi affronta la chemio, La Maddalena inaugura "La stanza del sorriso"

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Tragedia all'Orfeo, muore nel cinema a luci rosse mentre vede film porno

  • Incidente tra Isola e Capaci, auto "salta" il guardrail e invade la carreggiata opposta

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

Torna su
PalermoToday è in caricamento