"Quando Raffaele Cutolo pisciò addosso a Totò Riina": le nuove rivelazioni

Una scena "degna" della serie televisiva Gomorra: il capo dei capi sarebbe stato umiliato in modo clamoroso dal fondatore della nuova camorra organizzata

Totò Riina sarebbe stato umiliato in modo clamoroso dal fondatore della nuova camorra organizzata, Raffaele Cutolo. I fatti sono ripresi dal libro “Camorra nostra” di Giorgio Mottola. Nello Trocchia sul Fatto Quotidiano riporta un episodio mai venuto alla luce fino a ora sul rapporto tra Raffaele Cutolo e Totò Riina. 

I fatti sarebbero avvenuti alla fine degli anni Settanta mentre era in corso un vertice tra camorra e mafia. Quello che accadde ricorda le scene della fiction Gomorra. Cutolo di se diceva: “Io non sono un pazzo scemo, sono un pazzo intelligente”. 

Di affiliarsi alla mafia non ha nessuna intenzione e Riina gli punta una pistola alla testa. Cala il gelo in sala. Cutolo non si muove, non fa una piega. Fissa negli occhi Riina e gli dice: “O spari o ti piscio sulla pistola”. Il capo dei capi si ritrae. “Cutolo, però, aveva solo iniziato la sua sceneggiata. Si alzò e, piantandosi di fronte a Riina, aprì la patta e gli pisciò la scarpa”

L'episodio è stato raccontato da Cutolo stesso in un interrogatorio, ancora oggi secretato e ripreso proprio nel libro di Mottola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento