Settimo e i suoi discepoli, operazione Cupola: i nomi degli arrestati

Maxi operazione dei carabinieri: 46 le ordinanze di custodia cautelare. In manette anche il nuovo capo dei capi, quello che è stato definito l'erede di Totò Riina: Settimo Mineo

Un vero e proprio terremoto ha sconquassato i vertici della mafia palermitana. Stamattina in una maxi operazione i carabinieri hanno messo a segno 46 arresti. In manette anche il nuovo capo dei capi, quello che è stato definito l'erede di Totò Riina: Settimo Mineo. Ecco i nomi degli arrestati:

Il nuovo padrino intercettato | Video

La scalata del gioielliere erede di Totò u curtu

Folla davanti alla caserma, l'uscita degli arrestati | Video

I quattro componenti della nuova Cupola

Settimo Mineo, ritenuto al vertice della commissione provinciale di Cosa nostra
Gregorio Di Giovanni, capo del mandamento di Porta Nuova
Filippo Salvatore Bisconti, capo del mandamento di Misilmeri-Belmonte Mezzagno
Francesco Colletti, capo del mandamento di Villabate.

I boss pizzicati dalle telecamere dei carabinieri | Video

Gli altri

Filippo Annatelli, capo della famiglia di Corso Calatafimi (mandamento di Pagliarelli)
Salvatore Sorrentino, capo della famiglia mafiosa del Villagio Santa Rosalia (mandamento di Pagliarelli)
Gaetano Leto, responsabile del quartiere Capo, per conto del mandamento di Porta Nuova
Massimo Mulè, responsabile del quartiere Ballarò, per conto del mandamento di Porta Nuova
Salvatore Pispicia, esponente di vertice di Porta Nuova
Gaspare Rizzuto, capo della famiglia di Palermo Porta Nuova
Salvatore Sciarabba, al vertice della famiglia e del mandamento di Misilmeri
Francesco Caponetto, della famiglia di Villabate
Vincenzo Sucato, reggente della famiglia di Misilmeri

Giovanni Cancemi, della famiglia di Pagliarelli
Michele Grasso, della famiglia di Pagliarelli
Matteo Maniscalco, della famiglia di Pagliarelli
Andrea Ferrante, della famiglia di Pagliarelli

Salvatore Mirino, della famiglia di Corso Calatafimi
Marco La Rosa, della famiglia di Corso Calatafimi

Gioacchino Badagliacca, della famiglia di Rocca Mezzo Monreale
Rubens D’Agostino, della famiglia di Rocca Mezzo Monreale

Giuseppe Di Giovanni, del mandamento di Porta Nuova
Michele Madonia, del mandamento di Porta Nuova
Luigi Marino, del mandamento di Porta Nuova§
Rosolino Mirabella, del mandamento di Porta Nuova
Giovanni Salerno, del mandamento di Porta Nuova

Domenico Nocilla, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Vincenzo Ganci, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Nicolò Orlando, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Giuseppe Bonanno, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Giusto Sucato, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Maurizio Crinò, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Pietro Scafidi, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Filippo Di Pisa, appartenente alla famiglia di Misilmeri
Pietro Merendino, appartenente alla famiglia di Misilmeri

Rosalba Crinò, per concorso esterno in associazione mafiosa.

Giovanni Salvatore Migliore, della famiglia di Belmonte

Stefano Albanese, della famiglia di Polizzi Generosa,

Giuseppe Costa, del clan di Villabate
Filippo Cusimano, del clan di Villabate
Francesco Fumuso, del clan di Villabate
Fabio Messicati Vitale, del clan di Villabate
Michele Rubino, del clan di Villabate
Salvatore Troia, del clan di Villabate

Fermato anche Simone La Barbera per tentata estorsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento