Omicidio Sciacchitano, scarcerato uno degli imputati: "prove insufficienti"

E' tornato in libertà Domenico Ilardi, accusato di avere preso parte all'agguato contro Mirko Sciacchitano, ucciso a colpi di pistola in via della Conciliazione il 3 ottobre del 2015

Omicidio Schiacchitano - Le intercettazioni

Per la Cassazione non vi sarebbero i gravi indizi di colpevolezza a carico di Domenico Ilardi, uno dei presunti assassini di Mirko Sciacchitano, ucciso a colpi di pistola in via della Conciliazione il 3 ottobre del 2015. Ilardi adesso, su disposizione della Suprema Corte, è tornato dunque del tutto libero e l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a suo carico è stata completamente annullata.

E’ la terza volta che la Cassazione si pronuncia sulla posizione di Ilardi e stavolta ha accolto definitivamente il ricorso dei penalisti che lo difendono, gli avvocati Marco, Valentina e Giulia Clementi. 

Secondo la ricostruzione della Procura, invece, Ilardi, avrebbe guidato la Fiat Panda sulla quale quella sera si spostò il commando di killer che assassinò Sciacchitano davanti a un centro scommesse. Proprio per questo è imputato – assieme ai boss di Santa Maria di Gesù Salvatore Profeta e Giuseppe Natale Gambino, nonché a Francesco Pedalino, Antonino Profeta e Lorenzo Scarantino – davanti alla Corte d’Assise. ("Sono tutti pronti", le intercettazioni - VIDEO

Per i suoi avvocati, però, le prove per dimostrare la presenza di Ilardi in quella macchina e sul luogo del delitto sarebbero insufficienti: le riprese delle telecamere di sorveglianza non sarebbero chiarissime, visto che era quasi notte, e comunque mancherebbero degli elementi identificativi che possano certificare che la Panda ripresa sia proprio quella utilizzata dagli assassini, essendo un modello d’auto molto diffuso. Tesi che la Suprema Corte ha accolto. Ilardi è così l’unico imputato a piede libero nel processo. Anche Scarantino era stato inizialmente scarcerato ma poi, dopo l’impugnazione della Procura, era stato nuovamente arrestato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      L'incidente di via Arcoleo, morta la bambina sbalzata fuori dall'auto

    • Incidenti stradali

      L’incidente alla Targa Florio, la giovane Gemma ancora in coma profondo

    • Sport

      Scandola-D'Amore su Skoda al comando della Targa Florio

    • Politica

      Formazione, l'Avviso 8 regge ma i punteggi vanno riformulati: graduatoria a rischio

    I più letti della settimana

    • L'incidente di via Arcoleo, morta la bambina sbalzata fuori dall'auto

    • Incidente in via Giorgio Arcoleo, bambina sbalzata fuori da un'auto: è grave

    • Cinisi, si sporge dal balcone per raccogliere delle nespole e precipita: morta una donna

    • Denuncia il pizzo al Borgo e finisce sul lastrico: "Ho chiuso il bar e affogo tra i debiti"

    • Incidente a Isnello, tragedia alla Targa Florio: morti un pilota e un commissario di gara

    • Tremano le Eolie, terremoto avvertito nel Palermitano: scossa di magnitudo 3.8

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento