Maxi retata contro la mafia palermitana a New York, 46 arresti

Colpo alla rete di Cosa Nostra negli Usa. In manette - dopo un'operazione dell'Fbi - gli affiliati alle famiglie Genovese, Gambino e Lucchese

L'Fbi ha arrestato 46 presunti appartenenti alle più importanti famiglie di origine italiana associate alla mafia. I sospetti - provenienti dalle famiglie Genovese, Gambino, Lucchese e Bonanno, secondo diversi media Usa - sono stati fermati a New York, nel New Jersey, nel Connecticut, nel Massachusetts e in Florida, ha spiegato una portavoce dell'Fbi all'agenzia di stampa France Presse.

A capo dell'organizzazione, secondo la Nbc, ci sarebbe stato Joey Merlino, boss di Philadelphia, assieme a Pasquale "Patsy Parrello della famiglia Genovese - proprietario di un istorante al Bronx - e Eugene "Rooster" Onofrio. Sempre oggi, secondo quanto riferisce la Nbc, è stato arrestato a New York anche John Gotti, il nipote 23enne del boss John "Teflon Don" Gotti, l'ultimo dei boss Gambino. L'arresto per distribuzione illegale di narcotici, secondo la Nbc, non sembra collegato alla retata. 

Si tratta delle famiglie mafiose di New York più potenti di tutti gli Stati Uniti (insieme a quella dei Colombo, di Villabate): sono tutte originarie di Palermo e provincia, tranne il clan Bonanno che affonda le sue radici a Castellammare del Golfo. Gli arrestati sono accusati a vario titolo di una lunga serie di reati: estorsione, incendio doloso, usura, gioco d'azzardo illegale, frode, contrabbando di sigarette, traffico d'armi, aggressione.

La famiglia Genovese è originaria di Corleone. E' considerata una delle più potenti e temute famiglie mafiose di Cosa nostra statunitense. Le origini della cosca Gambino sono da individuarsi a Palermo, nel clan mafioso di Salvatore D'Aquila, soprannominato Zù Totò, un potente e influente uomo d'onore giunto da Palermo a Manhattan. La famiglia Lucchese è stata fondata il 1922 dal potente mafioso corleonese Gaetano Reina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La loggia segreta di Castelvetrano, lo sfogo che incastra Cascio: "Quello mi dice il discorso"

  • Cronaca

    Bellolampo, rimane col braccio incastrato nel nastro trasportatore: operaio si frattura il polso

  • Politica

    Rifiuti, proposta dell'Anci: "Tari nella bolletta della luce per evitare il dissesto dei Comuni"

  • Cronaca

    In diecimila in piazza per ricordare le vittime di mafia: "Uniti si vince"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

Torna su
PalermoToday è in caricamento