Lungomare di Aspra, l'allarme: "Venite, ci sono bidoni con liquido infiammabile"

Appresa la notizia, l’amministrazione di Bagheria ha allertato il comando di polizia municipale e sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato e ai vigili urbani: "Troveremo i responsabili"

I bidoni abbandonati

Hanno segnalato una ventina di bidoni trasparenti che contenevano presumibilmente liquido infiammabile. Così - dopo la telefonata di alcuni cittadini - è scattato l'intervento dei vigili. E’ successo venerdì sera, sulla strada che unisce Aspra a Ficarazzi, sul lungomare all’altezza della spiaggia della Playa. 

"Ignoti - ricostruiscono dagli uffici comunali di Bagheria - hanno scaricato i contenitori in plastica che apparentemente conteneva soluzione concentrata per emodialisi così come appariva sulla scritta, invece ad un primo controllo è apparso che si tratti di soluzione salina di laboratorio di analisi o centro dialisi e non di liquido infiammabile. Appresa la notizia, l’amministrazione ha allertato il comando di polizia municipale e sul posto sono intervenuti agenti del commissariato oltre ai vigili urbani  per la messa in sicurezza della zona e l’individuazione dei responsabili".

"Collaboreremo con le forze dell’ordine per trovare i responsabili di questo atto di inciviltà che poteva creare anche danno alla saluta pubblica - dice il sindaco Filippo Tripoli – abbiamo attivato i controlli che competono al nostro Ente e verificato le riprese delle telecamere. Ringrazio per l’intervento immediato i vigili, i vigili del fuoco e le tutte le forze dell’ordine intervenute. Non accetteremo altri atti simili, chi compie questi gesti non è solo incivile è un criminale, commette crimini contro la salute pubblica e contro l’ambiente".

"Siamo fortemente motivati ad isolare tutti gli incivili - ha detto l’assessore alla polizia municipale Maurzio Lo Galbo - la nostra Bagheria è popolata da gente perbene e civile e coloro che non amano questa città rimarranno sempre più in minoranza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento