Ficarazzi, difende la moglie dopo un tamponamento: uomo ferito alla gola

Un 36enne è stato trasportato al Policlinico con dei tagli nella zona del collo: dovrà subire un'operazione. Ad aggredirlo con un seghetto un 56enne che è fuggito e poco dopo si è presentato in caserma

Corso Umberto I, all'altezza della scuola Tesauro (foto Google)

Ferito alla gola con un seghetto dopo una lite stradale. E’ successo a Ficarazzi dove un palermitano di 36 anni è stato aggredito per aver preso le parti della moglie, coinvolta poco prima in un tamponamento vicino alla scuola Tesauro di via Vittorio Emanuele Orlando. Sul posto i carabinieri e i soccorritori del 118, che hanno trasportato la vittima all’ospedale Policlinico.

I fatti si sono verificati intorno alle 12.45. I militari stavano pattugliando la zona quando hanno assistito all'ultima fase di un'accesa discussione durante la quale il 36enne è stato colpito nella zona del collo con l'attrezzo in metallo. A quel punto l'aggressore è risalito a bordo della sua macchina ed è scappato facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri hanno soccorso il ferito, chiesto l'intervento di un'ambulanza e diramato la nota di ricerche del fuggitivo.

Il personale sanitario ha medicato il 36enne e lo ha trasportato con l'ambulanza al pronto soccorso. Ha riportato alcune gravi ferite per le quali si è reso necessario un intervento chirurgico, ma le sue non sarebbero critiche. L'aggressore, un uomo di 56 anni, si è presentato poco dopo alla caserma dei carbinieri con ancora evidenti i segni provocati dalla colluttazione.

E' stato interrogato dai militari guidati dal comandante Roberto Chilla che hanno inoltre ascoltato la donna che si trovava al volante e alcuni testimoni. L'uomo avrebbe confermato le proprie responsabilità, ma saranno gli investigatori a fare chiarezza sull'accaduto per delineare la vicenda e stabilire come procedere nei confronti dell'aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento