Guardie giurate Ksm, arrivano i trasferimenti ma il sindacato fa muro

Sono arrivate le prime lettere da parte dell'azienda leader con le quali si comunica ai vigilantes il trasferimento. Geraci (Saves): "Non sappiamo a quanti lavoratori, molti dei quali over 55, è stato chiesto di stravolgere la propria vita"

(foto archivio)

Recapitate le prime lettere con le quali la Ksm comunica alle proprie guardie giurate il trasferimento. Dopo i licenziamenti arriva una nuova doccia fredda per i dipendenti dell’istituto di vigilanza privata che presto si potrebbero trovare nelle condizioni di dovere "stravolgere la propria vita". "Stamattina mi ha contattato un collega - spiega il segretario del sindacato Saves, Fabrizio Geraci - che ha 64 anni e la moglie malata. Probabilmente non potrà accettare e rischia di vedersi licenziato e senza possibilità di accedere alla disoccupazione".

Non è ancora noto, spiegano dal sindacato, quante siano le guardie giurate interessate alla procedura messa in atto dall’azienda. "Parliamo di lavoratori che - si legge in una nota - dal 19 febbraio vedranno stravolta la loro vita lavorativa familiare ed economica. A proprio carico dovranno far fronte alle spese di viaggio o di un eventuale trasferimento con il proprio nucleo familiare, con tutte le problematiche che ne conseguono e con l’aggravante dell’età anagrafica. Molti di loro hanno superato i 55 anni. Verificheremo la correttezza della procedura e attiveremo tutte le misure per tutelare le guardie coinvolte, considerando che ad oggi su Palermo vi sono servizi da 12 ore consecutive”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento