Lectio magistralis del professore architetto Alessandro Anselmi

"Una tra le più autorevoli e prestigiose figure nello scenario dell'architettura italiana, terrà una lectio magistralis sul tema "Tra memoria e contemporaneità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Tra memoria e contemporaneità": è il titolo della lectio magistralis che sarà tenuta giovedì 17 maggio da una tra le più autorevoli e significative figure nello scenario dell'architettura italiana contemporanea: Alessandro Anselmi. Il professore e architetto sarà protagonista dell'eccezionale momento culturale presso l'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti Conservatori della provincia di Palermo: l'evento è organizzato dal consigliere Mario Chiavetta, responsabile del settore Comunicazione e Informazione, con la collaborazione di tutto il consiglio. L'iniziativa si terrà a partire dalle 16:00 presso la Sala Scavuzzo dell'Ordine e si aprirà con i saluti del presidente Giuseppe Mantione e l'introduzione dell'architetto Chiavetta; la lectio magistralis del professore Anselmi sarà seguita da un dibattito riservato ai partecipanti.

Chi è Alessandro Anselmi
Tra i fondatori ed animatori del GRAU (Gruppo Romano Architetti e Urbanisti), Anselmi è anche docente e ricopre la Cattedra di Ordinario di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Ar-chitettura della Terza Università di Roma. Nel 1999 è stato insignito del Premio Presidente della Repubblica per l'Architettura; i suoi lavori sono pubblicati in alcune monografie a lui dedicate, in libri e importanti riviste di settore. Tra i suoi progetti più significativi, ricordiamo il Municipio di Fiumicino e il Municipio di Rezè - Les - Nantes, il Cimitero di Parabita (Le), la Chiesa di San Pio da Pietralcina a Roma e il Palazzo dei Congressi di Riccione. Accademico Nazionale dell'Accademia di San Luca, Anselmi è stato redattore della prestigiosa ri-vista "Controspazio", una delle più importanti tra quelle italiane d'architettura.

 

Torna su
PalermoToday è in caricamento