Petralia Soprana, frana minaccia ex scuola: dopo 9 anni al via i lavori di consolidamento 

Sono stati appaltati, per un milione e 17 mila euro, all'impresa Eredi Geraci Salvatore di Mussomeli. Tra le opere da realizzare, una paratia per contenere la spinta proveniente da monte e un drenaggio per canalizzare le acque che scendono a valle

Dopo nove anni di stop, stanno per riprendere i lavori nella frazione di Raffo, a Petralia Soprana, dove una vecchia frana - confinante a valle con il fiume Salso - minaccia anche una scuola elementare adibita a centro sociale e un tratto della strada che porta alle miniere di salgemma. "Si tratta di una vasta area - fanno sapere dalla Regione - caratterizzata dalla presenza di falde acquifere sotterranee, responsabili dei continui movimenti del terreno che hanno già causato profonde lesioni nei fabbricati compromettendone la stabilità".

Tra le opere da realizzare, due tratti di paratia per contenere la spinta proveniente da monte e un accurato drenaggio che consenta di intercettare e canalizzare le acque che scendono a valle. Un'ulteriore paratia è prevista nella parte bassa dell'edificio scolastico mentre sulla strada che consente di raggiungerlo dovrà essere ricostruito un tratto di muro dopo avere demolito quello esistente che rischia ormai di crollare.

L'intervento di messa in sicurezza è stato assegnato dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico - guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizo Croce - all'impresa Eredi Geraci Salvatore di Mussomeli che se li è aggiudicati per un milione e 17 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento