Profumo, lancio di uova all’Università Gli studenti: “Non pagheremo la crisi”

Un piccolo gruppo dei collettivi studenteschi ha contestato il ministro della Pubblica istruzione in visita alla facoltà di ingegneria nel capoluogo siciliano

Contestazioni e lanci di uova contro il ministro dell'Università Francesco Profumo arrivato all'Università di Palermo. Un esiguo gruppo dei collettivi studenteschi ha accolto così il ministro dell'università in visita alla facoltà di ingegneria nel capoluogo siciliano. Un gruppo di circa 20 ragazzi, all'arrivo del ministro, ha iniziato a fischiare e a contestarlo, mentre qualcuno ha lanciato anche delle uova.

Un fotoreporter, Michele Naccari, è stato colpito dal lancio di uova. Il ministro è entrato direttamente alla facoltà di ingegneria dove sta incontrando esponenti del mondo accademico, mentre fuori una ventina di poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa tengono la situazione sotto controllo. Ma pochi minuti fa il gruppo di studenti ha abbandonato il corteo. Ha risposto con un sorriso di sorpresa il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo a un gruppo di una cinquantina di studenti che lo hanno fischiato e contestato al grido “noi la crisi non la paghiamo” al suo arrivo nella cittadella universitaria a Palermo. Il ministro sta partecipando a un incontro organizzato dal rettore Roberto Lagalla. All'esterno la polizia tiene la situazione sotto controllo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

Torna su
PalermoToday è in caricamento