La delegazione siciliana dello Smoc di San Giorgio e il progetto "Briciole di salute"

Consegnati all’Arciprete Mons.Giordano della basilica di Maria Assunta presidi sanitari e generi alimentari per neonati e bambini sotto i due anni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Torna, come annunciato, a distanza di un mese, il progetto "Briciole di salute" promosso e patrocinato dalla delegazione siciliana del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, con sede in Palermo. La donazione di generi alimentari e presidi sanitari per la prima infanzia é stata effettuata personalmente a mons. Aldo Giordano, arciprete della Basilica Maria Assunta, dal Comm. Antonio Fundaró e dal Comm. Pietro Francesco Mistretta all'interno della prestigiosa sagrestia. Mons. Aldo Giordano ha tenuto a ringraziare il delegato vicario del Sacro Militare Ordine Costantiniano di Giorgio, il nobile Gran Croce Antonio Di Ianni. "Briciole di salute" ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza ai bisogni dei più poveri mediante la condivisione e la solidarietà. Il progetto costantiniano “Briciole di salute” intende intervenire in quei casi in cui la difficoltà di accesso ai presidi sanitari e agli omogeneizzati, tra i tanti donati, a causa dei costi elevati mette a rischio la salute dei neonati e dei bambini più vulnerabili dal punto di vista sociale e dal punto di vista clinico. “Un grazie va ai volontari che, come la signora Enza Pizzolato, rendono possibile questo impegno a favore della dei bambini e dei neonati” ha commentato al termine del breve incontro pomeridiano il comm. Antonio Fundarò.

Torna su
PalermoToday è in caricamento