La Kalsa piange il "re" della frutta secca: morto il "signor Battaglia"

Si è spento per cause naturali il proprietario dello storico negozio in via Torremuzza. Aveva 98 anni

Per la Kalsa era un simbolo. Che adesso non c'è più. Emanuele Battaglia, proprietario dello storico negozio di frutta secca, in via Torremuzza, è morto. Aveva 98 anni. Si è spento negli scorsi giorni per cause naturali. Il "signor Battaglia", molto conosciuto nel quartiere, qualche anno fa aveva lasciato la gestione del negozio a figli e nipoti.

emanuele battaglia-2Un vero e proprio "tempio" della frutta secca: dalla "calia" (ceci tostati), alla "simenza" passando per "scaccio", lupini, arachidi e pistacchi. Un simbolo della Palermo di una volta, capace di resistere al tempo che passa, anche a più di cent'anni dalla sua apertura. (Nella foto a fianco, un'immagine recente di Emanuele Battaglia).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Prima di andare a pescare facevo sempre rifornimento di "scaccio".

  • condoglianze alla famiglia

  • rip

  • lo conoscevo. un vecchietto in gambissima fino a qualche anno fa, quando di tanto in tanto ci andavo a comprare, ricordo che consumava il pranzo in negozio. una grande dedizione al lavoro. merita medaglia d'oro!!!!

  • condoglianze

  • Sentite condoglianze alla famiglia.

  • Condoglianze per la famiglia.

  • Avatar anonimo di toni x
    toni x

    Vero signore e persona pulita della kalsa.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La loggia segreta di Castelvetrano, lo sfogo che incastra Cascio: "Quello mi dice il discorso"

  • Cronaca

    Bellolampo, rimane col braccio incastrato nel nastro trasportatore: operaio si frattura il polso

  • Politica

    Rifiuti, proposta dell'Anci: "Tari nella bolletta della luce per evitare il dissesto dei Comuni"

  • Cronaca

    In diecimila in piazza per ricordare le vittime di mafia: "Uniti si vince"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

Torna su
PalermoToday è in caricamento