Intimidazioni al pm Laura Vaccaro Anm: “Vicinanza e solidarietà alla collega”

Dopo Di Matteo, Del Bene, Tartaglia, Contraffatto, Camerini, questa volta, ed a distanza di pochi giorni dall'ultimo precedente analogo episodio, adesso le minacce colpiscono anche il sostituto procuratore della Repubblica

Laura Vaccaro

Minacce e intimidazioni al sostituto procuratore della Repubblica, Laura Vaccaro. Dopo Di Matteo, Del Bene, Tartaglia, Contraffatto, Camerini, questa volta, ed a distanza di pochi giorni dall'ultimo precedente analogo episodio, è toccato a lei. La Giunta sezionale dell'Associazione Nazionale Magistrati si stringe affettuosamente manifestando così la vicinanza, la solidarietà e l'incoraggiamento dell'intero distretto.

“Registrando positivamente il tempestivo intervento del Comitato di Sicurezza, nonché l'impegno del CSM a ricostituire rapidamente la commissione sulla criminalità organizzata e ad istituire una giornata di lavori finalizzata all'approfondimento delle tematiche inerenti il contrasto alle mafie, - scrivono il Presidente Anm, Andrea Genna e il segretario, Giovanni D'Antoni - la Giunta reitera l'invito, rivolto a tutte le forze sane della società civile - ovverosia al Popolo Italiano nel cui nome viene ogni giorno amministrata la Giustizia - a manifestare con fermezza la propria dissociazione da ogni tentativo di condizionamento della magistratura, onde salvaguardarne l'indipendenza che costituisce indefettibile presidio della democrazia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento