L'intervento degli artificieri all'Arenella, resti rimossi dalla Rap dopo una settimana

Dopo l'allarme bomba rivelatosi falso (era solo una valigia piena di indumenti) sono passati 7 giorni prima che gli operatori ripulissero la pensilina dell'autobus dai rifiuti. Il consigliere di circoscrizione Sandovalli: "E' una zona dimenticata. Spazzamenti con cadenza mensile, cestini sempre pieni"

Gli indumenti dopo l'intervento degli artificieri per un allarme bomba in via Papa Sergio

E’ passata una settimana dall’intervento degli artificieri all’Arenella e finalmente sono spariti i resti degli indumenti contenuti nel trolley sospetto che è stato fatto brillare. La Rap è intervenuta questa mattina in via Papa Sergio per rimuovere i resti bruciacchiati dopo l’allarme bomba (rivelatosi poi un falso allarme) scattato lo scorso 22 agosto, quando un passante ha segnalato un bagaglio incustodito alla fermata dell’autobus Papa Sergio-Di Leo.

"Oltre alle discariche, alle carenze per lo spazzamento e lo svuotamento dei cestini con cadenza mensile - spiega il consigliere della settima circoscrizione, Vincenzo Sandovalli - abbiamo dovuto attendere anche sette giorni perché la Rap intervenisse. La zona, più di tante altre della città, è abbandonata al degrado. Ieri ho chiamato personalmente l’amministratore unico, il dottore Giuseppe Norata, per segnalare questa situazione e mi ha assicurato che sarebbero intervenuti quanto prima". Detto fatto.

Questa mattina gli operatori della società che si occupa della gestione dei rifiuti in città sono arrivati in via Papa Sergio, hanno constatato la non pericolosità dei rifiuti da rimuovere, hanno raccolto gli indumenti abbandonati e la pensilina è così tornata al suo antico "splendore". Generalmente, dopo un’operazione degli artificieri, le forze dell’ordine comunicano alla Rap la necessità di intervenire per rimuovere ciò che resta. Ma questa volta, stando a quanto riferito dall'azienda, questa comunicazione non sarebbe arrivata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento